Up & Down #504. E che nessuno si offenda.

290

Non teme i piangina la rubrica (non) più giovane di Nerds Attack! Un diario di appunti del meglio (circolettato di ROSSO) ma soprattutto del peggio (circolettato di MARRONE) che il mondo dell’intrattenimento riesce a regalarci con estrema scioltezza quotidiana. Up & Down. E che nessuno si offenda vi augura buon divertimento.

[DOWN]

* Tutto il mondo è paese (de ladri). Solita disavventura per una band, furto della strumentazione, questa volta è toccato ai Brian Jonestown Massacre a Portland.

* Continuiamo a farci del male RUOCK.

* Il “concertone” di Roma, del 1 maggio, da anni ripropone ormai la stessa minestra riscaldata da sanremi, talent e tormentoni. Con le mani con le mani: CIAO CIAO.

* Rai 1 torna al talent show canoro, torna con “The Band“, triste capolinea per i “giudici” Carlo Verdone, Asia Argento e Gianna Nannini, triste come quasi tutta la programmazione dell’ammiraglia pagata da NOI poveri umani, triste come i “tutor” Sarcina, Masini, Tanica…, triste come Carlo Conti e il sanremismo a riomorchio, triste come i gruppi in gara tutti alla stregua di inascoltabili cover band vestite male. Deleterio.

[UP]

+ James Johnson (Slim Harpo’s Band).

+ Jerry Doucette.

+ DJ Kay Slay.

+ Shirley Macleod “Re Styles” (The Tubes).

+ David Freel (Swell).

“David led with spontaneous curiosity and an appreciation for the world around him, always learning more, he even learned how to surf. His final released project ¡¡ GREASY !! of Be My Weapon was an example of his eccentric genius as a musician”.

+ Orlando Julius.

+ Ian Eyre (Curved Air).

+ Cynthia “Plaster Caster” Albritton.

* I 75 anni di Iggy Pop.

* Gli 80 anni di Barbra Streisand.

* Wu-Tang Clan album Enter The Wu-Tang (36 Chambers) has been archived in the U.S. Library of Congress”.

* Ad una nuova specie di millepiedi è stato dato il nome di Taylor Swift. Quanto sarà felice lei?

* W l’amore. Julian e Dorian Cope.

* Fino al 9 luglio alla Leica Galerie di Milano c’è “Exposed” la mostra fotografica di Bryan Adams. L’artista canadese, quest’anno ha firmato il Calendario Pirelli, ed è collaboratore di «Vogue», «I-D Magazine», «Harper’s Bazaar», espone 28 ritratti di grande formato con protagonisti personaggi del mondo dell’arte, della musica e dello spettacolo (da Kate Moss a Mick Jagger…).

* Divertimento estemporaneo targato Sparks.

* W Flea!

* E allora pure W Liam Gallagher che dopo 3 anni torna a collaborare con Adidas Spezial. Il risultato è la nuova “trainer line LG2SPZL” che verrà “celebrata” con uno show benefico alla The King George’s Hall di Blackburn il 27 aprile. “I’m glad to announce my new collaboration with adidas Spezial. It’s our take on the one and only Barrington Smash and it’s absolutely incredible. And if that’s not enough to blow your wig off, I’m going to be playing The King George’s Hall in Blackburn, Lancashire. All proceeds from the gig will be in aid of Nightsafe, a local homeless charity”.

* Verrà pubblicata il 16 giugno dalla Little, Brown Book Group la prima autobiografia di Pete Doherty “A Likely Lad”. “Greatest and darkest moments, taking us inside the creative process, decadent parties, substance-fuelled nights, his time in prison and tendency for self-destruction. With his trademark wit and humour, Doherty also details his childhood years, key influences, pre-fame London shenanigans, and reflects on his era-defining relationship with supermodel Kate Moss and the other significant people in his life including Libertines co-founder Carl Barat. There is humour, warmth, insight, baleful reflection and a defiant sense of triumph”.

* I Broken Social Scene invece lanciano la loro graphic novel in collaborazione con Z2 Comics.

* La copertina la dedichiamo ad una mostra originale e assolutamente “storica”. Dal 25 maggio al Villino Corsini all’interno di Villa Doria Pamphilj a Roma, prenderà il via “C’era un grande prato rock” che celebra i 50 anni del Festival pop rock di Villa Pamphilj tenutosi dal 25 al 27 maggio 1972. Oltre centomila spettatori che accorsero per applaudire anche Banco del Mutuo Soccorso, The Trip, Toad, Osanna, Garybaldi, Quella Vecchia Locanda, Fholks, Il Punto, Blue Morning, Aum Kaivalya, Raccomandata Ricevuta di Ritorno, Cammello Buck, Osage Tribe, Procession, Semiramis, Van Der Graaf Generator, Hawkwind… il festival si tenne anche nel 1974.