Up & Down #473. E che nessuno si offenda.

237

Non teme le risonanze la rubrica (non) più giovane di Nerds Attack! Un diario di appunti del meglio (circolettato di rosso) ma soprattutto del peggio (circolettato di marrone) che il mondo dell’intrattenimento riesce a regalarci con estrema scioltezza quotidiana. Up & Down. E che nessuno si offenda vi augura buon divertimento.

[DOWN]

* Dave Grohl says the next Foo Fighters album could be an insane prog-rock record”. Minchia che accollo. Che palle. Ovunque. Ogni giorno una notizia che lo riguarda. Ogni giorno una pagliacciata sul palco, ogni giorno una trovata, una cazzata. BASTA. BASTA.

[UP]

+ Roger Newell (Rainbow Ffolly, Rick Wakeman).

* I 60 anni di Bilinda Butcher (My Bloody Valentine).

* Il potere persuasivo di Pitchfork secondo Damon Krukowski (Damon & Naomi).

* Dopo un anno di assenza a New York è tornata la serata glamour più cool del globo – MET GALA – organizzata per raccogliere fondi a favore del Costume Institute del Metropolitan Museum of Art. Il solito red carpet carico, kitsch, pieno di sorprese e numeri da circo ma pur sempre curioso e da sottolineare. In “rosso” per noi finiscono… Debbie Harry, Margaret Qualley e Zoe Kravitz

* In rosso Mike Patton con tanti auguri di una pronta “guarigione”. Faith No More e Mr. Bungle annunciano l’annullamento dei tour a causa delle condizioni di salute del frontman. Ecco il suo comunicato.

* Sir Rod Stewart annuncia il nuovo album così!

* Una delle notizie della settimana è il nuovo progetto di Rick Astley assieme ai Blossoms. Concerti dedicati alle canzoni degli Smiths. Risultato? Dignitosissimo come l’artista inglese che si mantiene in forma, in gamba, bravo e senza crepe dovute all’età. Lo ricordate qualche tempo fa tributato sul palco dai Foo Fighters

A Johnny Marr è piaciuto a metà.

* La vita e la musica della leggenda Karen Dalton (scomparsa nel 1993) viene raccontata nel documentario “Karen Dalton: In My Own Time” diretto da Robert YapkowitzRichard Peete. Nel film interviste anche a Nick Cave, Vanessa Carlton, Michael Lang, Lacy J. Dalton, Peter Walker, Peter Stampfel. Disponibile in digitale dal 16 novembre.

* Ancora Nick Cave tra queste righe perchè il prossimo anno via Canongat arriva il libro biografia “Faith, Hope & Carnage”. “… comprised of over 40 hours of conversation between Observer journalist Sean O’Hagan and Cave”.

* Liam Gallagher e l’incidente in elicottero!

* Morrissey a Chicago reduce dal clamoroso Riot Fest. 

CHICAGO, September 16, 2021.

Audience : 40 thousand

Morrissey: “together we are something we can never be apart.”

* Rachel Goswell in prima pagina questa volta senza Slowdive ma con i suoi lavori in vetro (vedi sito). Alla London Fashion Week i designer hanno presentato la collezione “primavera 2022”, tra questi anche Jayne Pierson con la sua “Ceridwen” ispirata alla mitologia celtica e alla natura. Alla collezione ha dunque collaborato anche la Goswell con alcune delle sue sorprendenti creazioni. “By using different coloured reactive glass, with 98% silver foil, the glass pieces have produced truly unpredictable results thereby rendering each piece made completely unique. Each piece of glass is hand cut and has been cold worked so that no sharp edges remain. Without conforming to technically perfect cuts, retaining uneven edges adds to the dystopian feel for this collection. Approximately 1000 holes have been drilled into the glass. The joy in glass fusing is not knowing how each piece will turn out until the kiln is opened”.

* La copertina spetta a pieno titolo a Flea che collabora con la Levi’s. Nasce la linea Fleavi’s creata dalla moglie del bassista, Melody Ehsani, disponibile nei negozi e sul sito della Nordstrom. “It turn out that my wife loves my crazy ass enough to have made these Fleavis. @melodyehsani I love you too my Mook”.