Up & Down #442. E che nessuno si offenda.

242

Non teme i sorpassi la rubrica (non) più giovane di Nerds Attack! Un diario di appunti del meglio (circolettato di rosso) ma soprattutto del peggio (circolettato di marrone) che il mondo dell’intrattenimento riesce a regalarci con estrema scioltezza quotidiana. Up & Down. E che nessuno si offenda vi augura buon divertimento.

[DOWN]

* Amadeus annuncia: tra gli ospiti Vanoni, Negramaro, Amoroso. Ah ah ah ah ah ah…

* Phoebe Bridgers si difende su Twitter dal pesante commento di David Crosby, interrogato sul social riguardo la destructo-performance dell’artista durante il Saturday Night Live, con conseguente distruzione della chitarra su di un ampli (farlocco). “Patetica” dice Crosby, “Little Bitch” risponde la Bridgers. Sintetica, ironica, precisa.

* La moralista e giudiziosa “America” non guarda in faccia nessuno. Così due mesi dopo l’accaduto veniamo a sapere che il 14 novembre Bruce Springsteen è stato arrestato per guida in stato di ebrezza nella Gateway National Recreation Area a Sandy Hook (New Jersey). La Jeep prontamente ha rimosso da YouTube il recente spot che lo vedeva splendido protagonista. Il “Boss” è atteso davanti al giudice nelle prossime settimane. Poi il New York Post ci svela altri “fondamentali” dettagli di questa notizia non notizia.

* Rimanendo in tema, riparliamo del caso Marilyn Manson. Spunta fuori infatti un’altra accusatrice, l’attrice Esmé Bianco (vista in “Game of Thrones”) che a The Cut racconta particolari che lasciano a bocca aperta…

* Istruttiva, fondamentale, da tramandare ai posteri, l’intervista (!) di Paolo Giordano su IlGiornale.it a Dave Grohl. “Il rock non è morto Rinasce dalla tomba come uno zombie Ma cambia sempre”. Le prime domande da prima elementare: “Allora il rock non è morto?”, “Se non è morto, chi lo tiene in vita?”, «Ad esempio Billie Eilish», “Lei è davvero rock?”… e così via. Vorrei poter scomparire.

* Poi Carlo Moretti su Repubblica.it… il titolo usato è sempre lo stesso! “Foo Fighters: Il rock è uno zombie che torna sempre in vita”.

[UP]

+ Johnny Rogan.

+ Enrico “Erriquez” Greppi (Bandabardò).

+ Jon Mark (Mark-Almond, Marianne Faithfull, John Mayall…).

+ Mary Wilson (The Supremes).

+ Chick Corea.

“Voglio ringraziare tutti coloro che lungo il mio viaggio hanno contribuito a mantenere vivo il fuoco della musica. La mia speranza è che coloro che hanno la voglia di suonare, scrivere, esibirsi o altro lo facciano. Se non per voi, allora per tutti gli altri. E ai miei fantastici amici musicisti che sono stati come una famiglia per me da quando li conosco: è stata una benedizione e un onore imparare e suonare con tutti voi. La mia missione è sempre stata quella di portare la gioia, di creare ovunque potessi, e di averlo fatto con tutti gli artisti che ammiro così tanto: questa è stata la ricchezza della mia vita”.

+ Milford Graves.

* Vaccino testimoniato via social anche da Peter Frampton e da Alice Cooper

* E poi si aggiungono tra i tanti anche Mavis Staples e Neil Tennant dei Pet Shop Boys.

* Vaccinato anche Ozzy Osbourne qui in un’intervista particolare rilasciata assieme alla moglie Sharon. Tutti i segreti del loro amore “eterno”.

* Non c’è ancora una data ma si farà. I Prodigy verranno celebrati con un documentario prodotto dalla Pulse Film e realizzato da Paul Dugdale visual artist già collaboratore della band in tempi recenti. “We are making a band documentary film. After the devastating passing of our brother Keef in 2019, the time feels right for us to tell the story of our band, all of it. It’s a story of the chaotic and troubled journey of our gang, our band, the people’s band — The Prodigy. Or simply — a story of brothers on a mission to make noise, to ignite the people’s souls and blow up sound systems worldwide. This one’s for Keef!”. Così hanno annunciato l’opera Liam Howlett e Maxim.

* Da un documentario all’altro visto che tocca alla sempiterna Tina Turner (fresca nominata all’entrata come solista nella Hall of Fame) venir tributata da una pellicola a firma Dan LindsayTJ Martin. “Tina” è pronto il 27 marzo per HBO. I produttori raccontano: “Tina is the ultimate celebration of a global superstar and an intimate portrait of a woman who overcame extreme adversity to define her career, her identity and her legacy on her own terms. From her early career as the queen of R&B to her record-breaking sell-out arena tours of the ’80s, Tina Turner draws back the curtain to invite us into her private world in a way she has never done before. We are thrilled to be partnering with Universal, Altitude and HBO to bring the film to audiences around the world”.

* Curioso spot in stile western della EMG Pickups che vede protagonisti Les Claypool e Robert Trujillo. Tanto folle quanto irresistibile.

* Magnifica operazione editoriale quella realizzata da Stuart Deabill, Ian Snowball e Steve Rowland che pubblicano il libro “Soul Deep – Adventures With The Style Council” a celebrare l’indimenticata avventura “pop” di Paul Weller e Mick Talbot.

* Copertina dedicata ai 60 anni di Henry Rollins!!! Lunga vita!