Richard H. Kirk – RIP

219

“It is with great sadness that we confirm our great and dear friend, Richard H. Kirk has passed away. Richard was a towering creative genius who led a singular and driven path throughout his life and musical career. We will miss him so much”.

Con questo comunicato della Mute Records si apprende della prematura scomparsa all’età di 65 anni di Richard Harold Kirk, musicista inglese che lega indissolubilmente il suo nome a quello dell’epopea Cabaret Voltaire (fondati nel 1973 con Stephen Mallinder e Chris Watson). Un autentico fuoriclasse della musica elettronica, un pioniere, che fuori dalla produzione con la band di Sheffield (splittata a metà anni ’90, riformata nel 2009), è autore di una discografia sterminata lungo la quale ha utilizzato una serie impressionante di pseudonimi artistici (da Sandoz a Electronic Eye, da Dr. Xavier a Pat Riot…). Nel 1990 assieme a Richard Barratt dà vita al progetto Sweet Exorcist. “As well as helping pioneer industrial music in the 1970s, Cabaret Voltaire have been considered influential on the industrial techno movement of the 1990s”.