Nerds Attack! La storia finisce dopo 20 anni.

985

Nessuna (auto)celebrazione. Nessun pentimento. Nessuna disillusione. Nessuna delusione. Giusto un velo di malinconia, normale quando si guarda al passato, quando ci si gira indietro nel tentativo di ricordare. Nerds Attack! finisce la propria corsa dopo 20 anni esatti. La faccio terminare io questa avventura, senza nessun rimpianto, ma anzi con un’enorme gioia nel cuore, per aver condiviso una passione che ancora arde forte dentro di me. Per aver conosciuto tante, tantissime persone che mi hanno arricchito in maniera impagabile, impossibile da quantificare. Per aver vissuto certamente un momento, un fermento, un fremito di una città che agli albori del nuovo millennio era prontissima per assorbire il “nuovo”. E dalle pieghe in bianco e nero del portale Musicaroma, una rubrica chiamata Nerds Attack! nasceva per mano di Alessandro Bonanni illuminato nel capire con anticipo che qualcosa andava fatto per raccontare quello che stava accadendo là fuori. A poco a poco l’urgenza (che parola meravigliosa!) di dover dire le nostre cose quando le cose attorno a noi stavano diventando sempre più importanti, ha fatto emergere quella paginetta, che si è quindi trasformata in un vero e proprio sito che ho curato giorno e notte, settimana dopo settimana, mese dopo mese, anno dopo anno. E in quel periodo di ingenuità e scoperta i primi “collaboratori” sono stati gli AMICI che con entusiasmo contagioso hanno contribuito a rendere Nerds Attack! sempre più completo ed interessante. 2440 live report rendono bene l’idea di cosa per noi fosse la priorità. Fare cronaca dell’evento dal vivo. Mettendo in secondo piano “pratiche” già vetuste all’epoca come la recensione o l’intervista. 

Ma la storia carbonara di questo sito è già stata narrata in passato, in occasione della stampa unica della fanza Nerdly!, in occasione dei festeggiamenti per i 10 anni, addirittura con un filmetto amatoriale e spassoso chiamato “Romanzo Musicale” curato da Marco Ceccobelli, sicuramente in altre occasioni autoreferenziali. Ma è proprio l’autoreferenza che non sopporto. Ecco perchè per dirvi CIAO ho preferito queste poche righe e un paio di VIDEO sul personale canale YouTube dove sto riversando il mio tempo libero e le altre passioni. Ma lasciatemi però aprire l’album dei ricordi per fare qualche doveroso ringraziamento, qualche saluto speciale. Gli AMICI di cui sopra. I “prime movers” come direbbero quelli bravi, i temerari sulle macchine volanti, il pionierismo underground aggiornato al 2000, tanti di loro e tanti del successivo “ricambio” (quasi) generazionale li troverete proprio sulla seconda parte di quel VIDEO. Hanno lasciato a modo loro un ricordo sentito e a tratti commosso, mai banale, un saluto sincero. Tanti altri ce ne sono stati che in anni diversi, in momenti diversi, da città diverse, da mondi diversi hanno orbitato e flirtato con Nerds Attack!, e allora un grazie e un abbraccio a tutti i 112 collaboratori che hanno partecipato a questo viaggio e che troverete scritti più avanti in un semplice ordine di numero di “report” scritti. E poi gli “addetti ai lavori” (che parola meravigliosa!) che con il loro necessario e fondamentale supporto meritano una menzione e un applauso convinto. Agenzie stampa, promoter, gestori di locali, colleghi, organizzatori, un’orgia di nomi e persone che sarebbe impossibile elencare. Ma devo, cazzo se devo, ricordare i ragazzi di POLYESTER, le ragazze di LENTI EVENTI (quanto amore) artefici anche delle mitiche feste di Nerds Attack!, le serate FISH’N’CHIPS, SPORCO IMPOSSIBILE, le PASQUETTE al Circolo degli Artisti, la lunga partecipazione alle selezioni di AREZZO/ITALIA WAVE, i 10 anni a RADIO CITTA’ APERTA, le personali serate come DJ e quel nome scritto sui volantini di quasi tutti i locali della città. E quelle VOCI che non si sono mai SENTITE. Meglio fermarsi qui. E ancora grazie a Alessandro Bonini l’uomo ombra dietro la parte tecnica del sito, i rinnovi, gli abbellimenti, le magagne risolte, è tutta opera sua. Grazie di cuore a Cristiano Cervoni (amico, collaboratore, collega…) che ha voluto aiutarmi a realizzare i VIDEO che trovate sul “TUBO”. La prima parte è un documento agile, una mezz’oretta in cui ritroverete tanti locali che oggi non ci sono più ma che hanno significato tanto per noi. Una sorta di omaggio (non sembra ma davvero commosso) dove tutto è iniziato. Dove tutto è diventato. Una mappatura dei ricordi. Narrata nelle seconda parte da chi quei ricordi ha contribuito a realizzarli sul campo. Per non dimenticare. La domanda che mi state facendo ormai da tempo è legittimamente solo una: perchè? Perchè noi cambiamo, le persone che ci circondano cambiano, il mondo cambia e la vita (fortunatamente) va avanti. Nuove prospettive e punti di osservazione differenti. Questi sono stati i nostri 20. Così intensamente. Così, semplicemente.

Nostalgicamente vostro.

Emanuele Tamagnini

 

Dante Natale, Andrea Lucarini, Eugenio Zazzara, Pierdomenico Apruzzese, Cristiano Cervoni, Livio Ghilardi, Piergiuseppe Lippolis, Niccolò Matteucci, Marco Casciani, Andrea Rocca, Daniele Gherardi, Andrea Di Fabio, Giuseppe Righini, Giovanni Cerro, Emanuele Avvisati, Melania Bisegna, Alessandro Bonanni, Lina Rignanese, Luigi Costanzo, Chiara Colli, Filippo Bizzaglia, Stefano Ribeca, Marianna Notarangelo, Mariagloria Fontana, Chris Bamert, Simone Dotto, Andrea Sassano, Alessandro Bonini, Carlo Fontecedro, Silvia Testa, Geri Iuvara, Gabriele Mengoli, Leonardo Vietri, Simone Serra, Alessandro Franquelli, Chiara Federico, Daniela Masella, Simone Macheda, Chiara Fracassi, Simona Ferrucci, Federico Vignali, Matteo Ravenna, Eleonora Merlini, Gaetano Lo Magro, Cristiano De Vincenzi, Stefano D’Offizi, Marco Andreoni, Johnny Cantamessa, Alberto Paone, Elisa Fiorucci, Stefano Tonazzi, Raffaella Bordini, Lorenzo Gabriele, Sarah Dietrich, Flavia Ciamarone, Dario Iocca, Emanuele Flandoli, Michele Toffoli, Gilles Regoli, Giacomo Crosa, Gabriele De Angelis, Betani Mapunzo, Chiara Carsenzola, Enrico Traversin, Laura Di Francesco, Kenta Nakahashi, Stefania Ondani, Emanuele Lanosa, Diego Pandiscia, Giacomo Carabellese, Giorgio Palumbo, Carmine D’Amico, 21centurydigitalboy, Simone Cosimi, Jimbo, Cane, Zoe Ince, Gianluca Diana, Corrado De Paolis, Lorenzo Sportiello, Elena Fortunati, Alessandro Bassi, Luca Bastianelli, Giorgia Mastropasqua, Martino Petrella, Giuseppe Celano, Federico Falco, Conte Fiele, Alessandro Anello, Francis Callaghan, Alberto Mucci, Daniele Tesi, Andrea Marchetti, Giulia Anania, Andrea Vituzzi, Luca Esposito, Ugo Riboni, Alex De La Rosa, Serena Buscema, Valeria Rossi, Roberto Cippitelli, Zaska, Kuoko, Francesco Silvestri, Bluto, J. Pablo Aboytes, Andrea Marcolini, Virginia Carlocchia, Gabriele Antonelli, Fabrizio Cristallo, Massimo Colaceci, Andrea Carletti.