Young Fathers, Kate Tempest, Les Sins…

732

Ciao Radarini, siamo già al terzo appuntamento, gli adepti aumentano a dismisura e tutto questo mi rende davvero felice. Grazie ancora per gli attestati di stima e i click triplicati. Come molti di voi sapranno questa è la settimana del prestigioso Mercury Prize, ovvero si decreta il miglior album dell’anno in UK e ovviamente non potevo non spenderci qualche riga. A differenza di tanti altri premi inutili, qui si tratta di un vero crocevia, fondamentale per capire che aria tira in terra d’Albione dove non sempre vince il nome favorito (negli ultimi anni The xx e alt-J hanno confermato la tendenza), ma anzi si lascia molto spazio ad outsider e meteore. Tutti puntavano su FKA Twigs, sicuramente uno dei personaggi dell’anno, super hype e super sexy, video over-prodotti forse anche troppo. Poi c’erano due cavalli di razza come Damon Albarn e Anna Calvi, nomination meritate ma forse un tantino banali per ambire alla vittoria finale. Nelle ultime ore rimbalzava poi una possibile sorpresa: Kate Tempest. Outsider di talento, fresca di un debutto straordinario. Ma poi la giuria ha deciso di stupire ancora ed ecco sul gradino più alto trionfare gli Young Fathers, alt-hip hop band di Edinburgo autrice dell’ottimo ‘Dead’. Una scelta forte e coraggiosa, sperando che non sia stata inutile come accadde per Speech Lebelle qualche anno fa. La notizia è che FKA Twigs ha perso. Una sconfitta cocente forse anche per il “genere” patinato, che non ha convinto i giudici anche perchè il personaggio risulta troppo pompato e costruito. Personalmente avrei premiato la veracità di Kate Tempest, ma anche così va bene. Evviva gli outsiders sempre. Ora siete pronti per la vostra dose settimanale di dritte musicali? Buon ascolto dal vostro pusher preferito.

In rampa di lancio assolutamente da ascoltare

ROYAL BLOOD >>> Brano suggerito “Ten Tonne Skeleton

In UK sono uno dei nomi più chiacchierati del momento. Il power-rock duo di Brighton ripercorre con grande efficacia tutto il caleidoscopio del rock anni ’90 americano con chitarroni alla Tom Morello dei RATM, poco british ma molto validi, cuginetti dei Biffy Clyro.

CIRCA WAVES >>> Brano suggerito “So Long

Eccola invece una nuova band molto brit direttamente da Liverpool. Indie pop-rock tirato e melodico alla Maccabees, molto carini.

SALT CATHEDRAL >>> Brano suggerito “Holy Soul

Pop duo sperimentale di base a Brooklyn davvero elegante e raffinato, andateli a scoprire.

LES SINS >>> Brano consigliato “Why

Nuovo progettino chillwave di Chaz Bundick aka Toro Y Moi tra Neon Indian e Phoenix, divertente.

SAINT RAYMOND >>> Brano suggerito “I Want You

Callum Borrows è un giovanissimo songwriter di Nottingham di grande talento. Il nuovo pop nel 2014 è qui.

PAUL WHITE >>> Brano suggerito “Where You Gonna Go?

Nuovo producer londinese su R&S records, beat ipnotici da perderci la testa.

Singolo della settimana

KATE TEMPEST – ‘The Beigeness

Nuovi album in ascolto

KATE TEMPEST – una forza della natura.
COLD CAVE– perfetto per Halloween.
RÖKKURRÓ – nuova band islandese tutta da scoprire.
GOAT – post psichedelia ai massimi livelli.
SAMARIS – ho provato a toglierlo ma non ci riesco.

Personaggio della settimana

KATE TEMPEST >>>

Coraggio Kate, quel premio lo meritavi tu. Per consolarti pensa alla povera Twigs che sarà a New York disperata tra le braccia del vampirotto Robert Pattinson. Il 2015 sarà il tuo anno, stai tranquilla.

Concerti da non perdere nei prossimi 7 giorni

HOW TO DRESS WELL
CLUB TO CLUB FESTIVAL 2014 – nella sua interezza, programma dettagliato qui
The GROWLERS
TIMBER TIMBRE
RADICAL FACE
BEN FROST

Giorgio Riccitelli

(Radar Concerti)

Commenta

Please enter your comment!
Please enter your name here