Violent Femmes: il nuovo album

982

L’annuncio della presenza dei Violent Femmes al Coachella 2013 aveva spiazzato molti, tutti quelli che quattro anni prima avevano “creduto” alle parole di Gordon Gano, che senza andare per il sottile dichiarava “Violent Femmes are over”. Successivamente era stato proprio Victor DeLorenzo a rompere il silenzio dichiarando a riguardo: “The band is looking forward to seeing many new and old faces in the crowd and hopes people will still enjoy our Wisconsin-grown version of folk/punk music! Not quite sure what might happen beyond those two performances at the moment, but it will be a monstrous thing of beauty to see and hear us together once again in California!”. Poi il 1 aprile dello stesso anno il batterista pubblicava il suo nuovo album omonimo a 14 anni dall’ultimo ‘The Blessed Faustina’. Ma evidentemente i tempi erano maturi per abbandonare la nave. Victor DeLorenzo annunciava la sua uscita dai Violent Femmes con un criptico messaggio via Facebook: …don’t let yer past inter-fear with your future, yeah…”. Al suo posto Brian Viglione (Dresden Dolls).

Il trio si è discograficamente riattivato in occasione del Record Store Day 2015 con l’EP ‘Happy New Year’ che contiene la prima canzone inedita ‘Love Love Love Love Love‘ (scritta da Jake Brebes) a 15 anni dall’ultimo lavoro ‘Freak Magnet’. Gordon Gano: “Happy to have some new recordings for people that have loved our music, and would be honored to have a few new ears hear us for the first time too”. 16 anni dopo ‘Freak Magnet’ i Violent Femmes sono quindi tornati con il nuovo album ‘We Can Do Anything’. Registrato tra Los Angeles, Nashville e Denver è stato prodotto dal “correlato” Jeff Hamilton e mixato da John Agnello (Dinosaur Jr., Sonic Youth, Kurt Vile). Da ‘Memory‘ al nuovo singolo ‘Issues‘ il passo è stato breve.

Commenta

Please enter your comment!
Please enter your name here