Up & Down #95

716

Non teme i supplementari la rubrica più giovane di Nerds Attack! Un diario di appunti del meglio (circolettato di rosso) ma soprattutto del peggio (circolettato di marrone) che il mondo dell’intrattenimento riesce a regalarci con estrema scioltezza quotidiana. Up & Down. E che nessuno s’offenda vi augura buon divertimento.

DOWN

* La transgender Laura Jane Grace degli Against Me! ha qualcosa da obiettare riguardo il nuovo video degli Arcade Fire ‘We Exist’: “Dear ‪@arcadefire‬, maybe when making a video for a song called We Exist’ you should get an actual ‘Trans’ actor instead of Spider-Man?”. In un’intervista Win Butler risponde alla critica: “For a gay kid in Jamaica to see the actor who played Spider-Man in that role is pretty damn powerful, in my opinion”.

* La reunion dei Bluvertigo.

* L’ennesima figuraccia alcolica di Gianluca Grignani. Ecco le nostre rockstar maledette (guarda).

* Gli vogliamo tanto bene ma Patrick Carney non è nuovo a piccole/medie/grandi cadute di stile. Continua infatti la polemica velenosa a distanza nei confronti di Jack White, nata qualche tempo fa con quella storia di ingressi vietati alla Third Man Records, di frequentazioni scolastiche da non condividere tra i figli di White e quelli di Auerbach (la città è Nashville), Auerbach che avrebbe passato tanto tempo (secondo White) a copiare il suo stile ecc… Carney definisce White “uno stronzo che sparla dei Black Keys” puntando però il dito anche sul sito gossipparo TMZ. Cose brutte, sempre.

* Axl Rose viene decretato miglior cantante all time da una buffa classifica stilata su originali parametri di giudizio e valutazione (leggi). La notizia viene ripresa dai media-mediucoli italioti e utilizzata come se fosse la verità del Signore. E via di paragoni e discussioni su chi sia realmente il migliore e il peggiore. Io voto Rod Stewart e allora?

* Mykki Blanco viene arrestato all’aeroporto di Lisbona e dopo qualche ora rilasciato. L’artista di New York vittima di discriminazione razziale. No comment.

* Curioso filmato quello che arriva dalla Lituania, dove un incartapecorito Steven Tyler dimentica le parole della sua ‘Crazy’, ululando e gridando con una voce che purtroppo non c’è più da tempo (guarda).

* Nell’ultimo tour Bruce Springsteen ha presentato 181 canzoni. Minchia troppe dai! Ecco la lista (leggi).

* Kanye West e la bambolona Kim due volte sposi. A Versailles e a Firenze. Tra Lana Del Rey e Valentino, tra quell’autorità e quell’altra, a spiccare è l’invitato principe: il silicone. Tra finzione e realtà.

* A Dave Grohl vogliamo tanto bene. Ma la sua ultima infelice uscita che tocca i Radiohead (a cui vogliamo altrettanto bene anche se per questa difesa d’ufficio non ci inviano purtroppo nessun bonifico a rimborso) se la poteva certamente risparmiare: “Now we have license to get weird. If we wanted, we could make some crazy, bleak Radiohead record and freak everyone out. Then I thought, Fuck that”. Il punto è che i dischi dei Foo Fighters, ormai fuori tempo massimo, sono parecchi anni che per tristezza se la giocano con Yorke e compagni. Punti di vista che attendono comunque ulteriori prove del 9.

UP

* Un acetato rarissimo dei Velvet Underground, comprato da un fortunato nel 2002 per 75cent dal proprio vicino di casa, viene rivenduto su Ebay per 25mila dollari. Quando si dice il fiuto per gli affari.

* Neil Taylor (colui che co-compilò la storica C86) lancia la raccolta fondi per un libro fantastico (aiutiamolo).

* Mick Jagger è diventato bisnonno. Highlander.

* Auguri anche a quell’arzillo nonnetto di Paul McCartney ricoverato a Tokyo.

* Ecco il trailer del biopic su James Brown “Get On Up” (guarda). Bel fomento.

* Morrissey gira a 55 e la sua autobiografia viene presa in esame a Cambridge da parte degli studenti di Letteratura (leggi).

* Si sono assegnati alla Grosvenor House di Londra gli Ivor Novello a cui sembra nessuno importi un cazzo. Tra i premi più importanti e per questo meno trendy in circolazione, i Novello sono andati anche a Nick Cave, James Blake, Nile Rodgers, The Chemical Brothers, Christine McVie…

* Damon Albarn ospite su Rai 3 a Che Tempo Che Fa. ‘Heavy Seas Of Love’ con tanto di coro a supporto, impeccabile e dolcissima l’interpretazione, grande classe e disponibilità nel seguente scambio di battute con il pretino Fabio Fazio. Divertente l’anedotto in cui racconta l’incontro in palestra con Brian Eno.

1 COMMENT

Commenta

Please enter your comment!
Please enter your name here