UP & DOWN #8

634

Non teme l’arrivo della nuova stagione la rubrica più giovane di Nerds Attack!. Un diario di appunti del meglio (circolettato di rosso) ma soprattutto del peggio (circolettato di marrone) che il mondo dell’intrattenimento riesce a regalarci con estrema scioltezza quotidiana. Up & Down. E che nessuno s’offenda vi augura buon divertimento.

DOWN

* La fine di un mito. Il leggendario Werner Herzog dirigerà infatti il live webcast dei rivoltanti Killers per la serie American Express Unstaged, che già aveva registrato le collaborazioni tra Gary Oldman e Jack White, David Lynch e Duran Duran oltre ad Hamish Hamilton e Usher. Il “delitto” si consumerà al Paradise Theater di New York il prossimo 18 settembre alle 19. Non fatevi trovare.

* Eddie Van Halen underwent an emergency surgery for a severe bout of Diverticulitis. No further surgeries are needed and a full recovery is expected within 4-6 months”. Ti siamo grati ma ora rimani pure a casa a goderti la pensione… e portati in giardino anche i tuoi adorati compagnucci. Grazie.

* Lo speciale “Giorgia Sul 2” dedicato alla gola profonda della canzoncina italiana è una pronosticata sequenza di impressionanti ovvietà e strizzate d’occhio agli speciali d’oltretutto. Il risultato è pressochè penoso come le testimonianze di Baudo, Fiorello e la Nannini. Gente nuova insomma. Frase dell’anno quella del coreografo Tomassini (peraltro bravissimo): “Quando senti Giorgia, ti senti a casa”. Rapiteli cazzo.

* Abercrombie in ritirata. Il marchio faro dei teenager chiude 180 negozi in USA. Era ora.

UP

* Dopo aver flirtato con i Talking Heads in “Stop Ma-King Sense” (siamo nel 1984), dopo aver girato alcuni clip per New Order e Bruce Springsteen, dopo i tre-documentari-tre dedicati al genio assoluto di Neil Young, Jonathan Demme porta al Festival di Venezia “Enzo Avitabile Music Life”, un docufilm che celebra il talento del musicista partenopeo “incontrato” per caso “radiofonicamente” qualche tempo fa. Massima stima ad entrambi.

* Al Letzingrund di Zurigo la prima volta di un italiano nella Diamond League. Il bronzo olimpico Fabrizio Donato vince la gara di salto triplo (17.29) battendo proprio l’oro di Londra Christian Taylor. Perchè non si vive di solo calcio.

* A Polignano a Mare (Bari) una quindicenne viene prese a schiaffi da un coetaneo per aver insistentemente “cantato” il ‘Pulcino Pio’. Grandi strette di mano al ragazzo ma alla gogna andrebbero mandati per direttissima gli “ideatori” e tutta Radio Globo. Cafoneide Anno Domini 2012.

* Fino a ieri gli estimatori dei Talk Talk e di Mark Hollis si contavano sulle dita di… due mani (forse), da qualche tempo l’inteligencia barbuta (quella che si perde in lunghe disquisizioni filosofiche se siano belli o meno i nuovi decisivi album di XX, Vaccines et similaria) ha deciso di far diventare Hollis un nuovo passatempo-totem da celebrare ad ogni costo. Ecco perchè la notizia del ritorno del seminale artista inglese, con un brano che andrà inserito nella soundtrack di una serie TV, ve la riportiamo in francese visto che è stata ormai depredata da cani e porci. [C’est peu de dire qu’on ne s’y attendait pas. Mark Hollis signe un instrumental dans l’épisode de la série “Boss” sur Starz Channel qui sera diffusé le 21 septembre, soit 14 années après son magnifique album solo sans titre. Brian Reitzell, compositeur de la série, a ressorti de ses archives l’un des morceaux qu’Hollis avait écrit à sa demande il y a quelques années pour la B.O. de “Peacock” et qui n’avait finalement pas été retenu pour ce film avec Cilian Murphy. On n’ose même pas imaginer qu’il faudra regarder cette certainement sombre ânerie pour écouter au générique final “ARB section 1”. En attendant les premiers “rippings”, une double et passionnante compilation de reprises : “Spirit of Talk Talk” ainsi qu’un livre-hommage du même nom remettront à l’honneur début septembre l’immense chanteur/musicien/compositeur qu’est Mark Hollis].

2 COMMENTS

  1. che coooosa??? nuova canzone di mark hollis? oddio, posso morire qui.

    ps: sono quello del concerto dei Cure, ti devo i soldi per kebab+birra 😉

Commenta

Please enter your comment!
Please enter your name here