Up & Down #54

430

Non teme la grandine estiva la rubrica più giovane di Nerds Attack!. Un diario di appunti del meglio (circolettato di rosso) ma soprattutto del peggio (circolettato di marrone) che il mondo dell’intrattenimento riesce a regalarci con estrema scioltezza quotidiana. Up & Down. E che nessuno s’offenda vi augura buon divertimento.

DOWN

* Da interessante in partenza, dichiarazione dopo dichiarazione, risposta dopo risposta, la discussione Yorke/Godrich Vs Spotify si è trasformata in una confusionaria bagarre dove ha partecipato un po’ chiunque. Tutto il mondo è ovviamente paese.

* Il Rolling Stone decide di mettere in copertina Dzhokhar Tsarnaev uno dei sospettati dell’attentato terroristico di Boston con il seguente lancio: “The Bomber. How a popular, promising student was failed by his family, fell into radical Islam and became a monster”. Anche in questo caso discussione aperta, botta e risposta, favorevoli e contrari. Mercimonio alla frutta.

* Il caso dei Wolfmother è un caso ridicolo. Solo tre mesi fa (siamo a marzo 2013) Andrew Stockdale annuncia il classico “haitus” e il suo album solista, praticamente un disco della band a suo nome. Un mese dopo lo stesso frontman dichiara i Wolfmother “game over”. Il suo ‘Keep Moving’ è talmente brutto che passano solo due mesi che i Wolfmother vengono dichiarati risorti e il tour solista di conseguenza annullato. Se non è un record poco ci manca. Azzerati.

* Jason Bonham ha dichiarato di voler suonare assieme all’ologramma di suo padre John. Abbiate pietà di noi e della sua memoria.

* Il caso Burzum.

* Il 56° Festival di Castrocaro in onda su Rai 1 è uno di quegli spettacoli da rimasuglio televisivo ferragostano da far invidia alla programmazione del peggior paese terzomondista in circolazione. Presentato da Enzo Ghinazzi in arte Pupo, e vinto da tale Davide Papasidero (dove vai con un cognome del cazzo così?) che aveva già partecipato ad un’edizione di X Factor senza evidente fortuna, si avvale di una giuria di estrema qualità: Iva Zanicchi, Claudio Cecchetto, Marco Masini, Alexia e Isabelle Adriani. Citando un celebre brano di uno di questi valenti artisti. “Ma vaffanculo!”.

* Per il prossimo album i Backstreet Boys (!!!) diventano “indie”. Approdano infatti alla Cooking Vinyl. Cristo pietà, Signore pietà.

* L’incredibile faccia da cazzo di Kanye West (è nota la sua fama da supponente star viziata, circondato da gorilla giorno e notte, irrispettoso verso il prossimo “comune mortale”) attacca un paparazzo all’aeroporto di Los Angeles e viene giustamente indagato dalle autorità. West è diventato recentemente padre di North West avuta dalla compagna Kim Kardashian (è nota la sua fama da… ****!).

* Durante un’intervista il fondatore Christopher Guest apre le possibilità ad una clamorosa reunion degli Spinal Tap. Cristo pietà, Signore pietà.

UP

* Geoff Barrow Vs The Weeknd. L’uso di un sample galeotto fa giustamente inalberare il prode Barrow che scrive all’insulso The Weeknd: “when someone asks to sample you and you refuse they should have the respect as a fellow artist to not use it”. Di rispetto si tratta.

* Sono passati 40 anni dalla scomparsa della leggenda Bruce Lee. Per l’occasione Rai 4 gli ha dedicato intere giornate con ripetuti passaggi dei suoi più celebri film. Grazie.

* I Pet Shop Boys dopo 20 anni al numero 1 in UK spinti dal nuovo sorprendente ‘Electric’. La classe non è mai acqua che scorre sotto i ponti.

* Tina Turner a 73 anni nuovamente sposa. Lui è il produttore tedesco Erwin Bach di 16 anni più giovane dell’artista americana. Complimenti.

* Il record del live report di Cat Power. L’articolo più letto di sempre nella storia decennale di Nerds Attack!. L’unico momento discusso (dagli altri) di un tour che era stato esemplare prima di Roma, a Roma, e continua ad esserlo dopo Roma.

* Dopo 15 anni ci sarà un sequel del film culto “SLC Punk“. In alto i cuori!

Commenta

Please enter your comment!
Please enter your name here