Up & Down #53

521

Non teme le ingioiellate la rubrica più giovane di Nerds Attack!. Un diario di appunti del meglio (circolettato di rosso) ma soprattutto del peggio (circolettato di marrone) che il mondo dell’intrattenimento riesce a regalarci con estrema scioltezza quotidiana. Up & Down. E che nessuno s’offenda vi augura buon divertimento.

DOWN

* Una parte, quella becera e palesemente ignorante, del pubblico presente al concerto romano di Cat Power (opinion leader compresi). Tra i momenti più bassi mai registrati ad un concerto, il più volte urlato contro: “Bevi de meno”.

* Music Summer Festival – dal 27 al 30 giugno a Piazza del Popolo a Roma (attualmente trasmesso per quattro giovedì su Canale 5) – è l’ennesima riproposizione (sotto forma di gara tra giovani e big) del “meglio” della musica idiota italiana. Quella fatta da tutti fantastici, tutti grandissimi, tutti bravissimi, e soprattutto fatta da playback ridicoli e frasi di circostanza originali come una fotocopia aziendale. A proprio agio la presentatrice Alessia Marcuzzi felice di mettere a disposizione la personalissima risata equina.

* Foto ricordo all’Hotel de Russie di Roma. La sera prima del suo concerto capitolino, Bruce Springsteen si ritrova a cena con Sting. Ma nello scatto (storico) ci finiscono anche Gino Paoli e Pascal Vicedomini! Do-Re-Ciak-Gulp!

* Dopo lo “scandalo” dell’evasione fiscale, Lauryn Hill ha varcato la soglia del carcere, il Federal Correctional Institute a Danbury nel Connecticut. Peccato (meritato).

* Todd Rundgren è Richard Benson.

* Devendra Banhart è Marco Mengoni.

* Ancora una grana sudamericana per Morrissey. Cibo avariato, cibo avvelenato… fatto sta che una parte del tour viene annullata… una parte o tutto? Argentina si, Brasile no. Confusione. Poi il racconto con una lettera scritta da Los Angeles. Ma un sano riposo casalingo invece di trasvolare come un allegro diciottenne?

* Al Curling Centre di Cranbrook in Canada, dopo appena trenta secondi, Dan McCafferty leader degli immarcescibili Nazareth, collassa sul palco. Non si conoscono ancora le cause del malore nè lo stato di salute attuale del cantante. Godersi una robusta pensione no?

UP

* Cat Power a Roma. Il lancio di magliette, il lancio di fiori.

* A 91 anni è scomparsa Toshi Seeger moglie del leggendario folk singer Pete Seeger. Nuovamente insieme.

* La campagna intrapresa dai Dropkick Murphys per raccogliere fondi da destinare alle famiglie delle vittime del vile attentato di Boston, si è conclusa con una grande vittoria. 300mila dollari è infatti la cifra che la band è riuscita ad incassare, grazie alla vendita delle magliette commemorative, ad un grande concerto benefico e alla pubblicazione di uno speciale EP in cui è ospite anche Bruce Springsteen. Ora si dedicheranno alla raccolta di denaro per le vittime del recente tornado in Oklahoma. Un esempio da seguire.

* La celebrazione della Sub Pop in cima allo Space Needle di Seattle. Davvero un’idea TOP.

* Bruce Springsteen.

* Alice Cooper durante un’intervista a Fuse TV si sofferma a parlare di gruppi come Mumford & Sons e Lumineers: “Rock bands don’t have accordions or lutes… or flutes…”. Grazie papà.

* Il nuovo spot della Mentos utilizza il classico dell’era Nuggets ‘(I Ain’t No) Miracle Worker’ dei californiani The Brogues. La band si ricorda inoltre per aver dato, allo split, due membri ai giganti Quicksilver Messenger Service. Tra le tantissime cover del pezzo anche quella dei “nostri” I Corvi che lo fecero diventare ‘Ragazzo di Strada’.

* Atoms For Peace, Thom Yorke (solo), Ultraista. Tutti “fuori” da Spotify. La decisione viene annunciata e spiegata da Nigel Godrich in un chiarissimo comunicato lanciato via Twitter. Qualcuno comincia a svegliarsi. Applausi.

Commenta

Please enter your comment!
Please enter your name here