Up & Down #48

578

Non teme l’award la rubrica più giovane di Nerds Attack!. Un diario di appunti del meglio (circolettato di rosso) ma soprattutto del peggio (circolettato di marrone) che il mondo dell’intrattenimento riesce a regalarci con estrema scioltezza quotidiana. Up & Down. E che nessuno s’offenda vi augura buon divertimento.

DOWN

* Su Rai 1 tornano i Wind Music Awards. Dal centrale del Foro Italico presentano Don Carlo Conti e la iena ridens Vanessa Incontrada (che non nasconde, purtroppo, il flaccido delle sue braccia). Sfila il classico gala da prima serata della musica leggera italiana. Tutti che si amano, tutti amici, tutti buoni, tutti grandi e grandiosi. Spettacolo da canone estorto. Punti più bassi quasi tutti ma segnalazione per i Negramaro + Big Fish (!!!), che presentano un’orrida canzone electroqualcosa che come sempre fa il verso a qualunque brano brutto dei Subsonica. Patetici i “VIP” nella prima fila… Barbara De Rossi… Giulio Base…!!!

* Paola e Chiara annunciano il ritiro con un manifesto (addio) agghiacciante, delirante, comprensibile se si pensa alla somma delle due materie grigie, che è notoriamente pari allo zero periodico. La domanda adesso è una sola: dove e come ce le ritroveremo?

* Debbie Harry confessa di avere un forte desiderio (senile, aggiungiamo noi): quello di prestare un brano dei Blondie agli One Direction. Voglia di sentire una cover che la possa elettrizzare. “Well, I was so flattered they wanted to use it – they’re a hot group and they’re getting lots of attention…”. Arrivederci.

* Dopo più di 30 anni (apre nel 1978) chiude lo storico club Maxwell di Hoboken (New Jersey).

* Obama chiamato d’urgenza alla Casa Bianca. Ad agosto la minaccia My Bloody Valentine diverrà realtà. Il ritorno in USA dopo 4 anni di Shields e compagnucce ha già mandato a Defcon 2 lo stato maggiore americano. Gli Stati Uniti pronti a respingere l’invasione del tormentone: NON SI SENTONO LE VOCI!

* Jovanotti tentacolare non arresta la sua smania. Fare 1000 cose e farne 999 male. Ora dichiara di vole realizzare un album in inglese (non tradurre i suoi brani, ma scriverne di nuovi) e poi: “Adoro liscio, polka, mazurka. Sogno di fare un giorno un disco di liscio”. E basta! Rinchiudetelo cazzo.

* Sonny Rollins (83 anni) ha annullato il concerto ad Umbria Jazz per motivi di salute (respiratori). Forza Sonny!

UP

* Dopo il museo (vedi numero scorso), Johnny Cash viene celebrato anche con il già annunciato francobollo commemorativo. Le poste americane lo hanno messo in circolazione da qualche giorno. Il bollo ritrae l’album del 1963 ‘Ring of Fire: The Best of Johnny Cash’.

* Il sindaco di Philadelphia celebra il proprio “figlio” Kurt Vile. Ogni 28 agosto si celebrerà infatti il ‘Kurt Vile Day’. Clap clap clap.

* Scompare a 65 anni Arturo Vega, divenuto celebre per essere stato il logo designer dei Ramones per oltre 20 anni.

* Johnny Depp compie 50 anni. Ne dimostra almeno 15 di meno. Ma con tutto l’amore verso questo grande attore, ci auguriamo che la “nuova vita” dopo il mezzo secolo possa regalargli anche una “nuova ragione”: basta con i ruoli da pagliaccio! Trucchi, occhi spiritati, smorfie, parrucche, basta mostri, zombie, vampiri e pirati.

Commenta

Please enter your comment!
Please enter your name here