Up & Down #424. E che nessuno si offenda.

226

Non teme le censure la rubrica (non) più giovane di Nerds Attack! Un diario di appunti del meglio (circolettato di rosso) ma soprattutto del peggio (circolettato di marrone) che il mondo dell’intrattenimento riesce a regalarci con estrema scioltezza quotidiana. Up & Down. E che nessuno si offenda vi augura buon divertimento.

[DOWN]

* Gli AC/DC si riuniscono per un nuovo album. Mentre è un live quello che segna il ritorno discografico degli Iron Maiden. Notizie che non vorresti mai leggere mentre fatichi come un mulo alsaziano e agogni la merenda dei campioni.

* Black Sabbath in periodo di celebrazioni. Dopo aver festeggiato i 50 anni di ‘Paranoid’ ecco spuntare una collaborazione con il marchio Dr. Martens. Risultato? Veramente kitsch.

* Anche senza pubblico stuccano. Per celebrare l’uscita di FIFA 21 (!). La world premiere viene affidata ai Tame Impala che si esibiscono nello stadio HBF Park di Perth ovviamente vuoto. Tanto rumore per nulla.

* Lenny “posone” Kravitz finisce sulla copertina di novembre di Men’s Health. Ma photoshop è abbastanza evidente nel lucidare la tartaruga…

https://www.instagram.com/p/CFznubVJch1/?utm_source=ig_web_copy_link

* Uno degli articoli più terrificanti mai apparsi su media. I Rolling Stones in allegato con la “rosa”. Sull’ormai ex-grande giornale Gazzetta dello Sport, dunque su Gazzetta.it appare questo… da leggere e smoccolare in eterno. Rendiamo grazie all’Italietta terzomondista.

“… i Rolling Stones sono la più grande rock band di tutti i tempi. La parola rock assieme all’aggettivo “cattivi” serve a distinguerli dai Beatles…”

– “… si tratta di un record di longevità che non ha paragoni ad alto livello (e forse neanche a livello rionale) nella storia della musica…”.

“… ripasseremo con la mente i trascorsi di geniali ragazzacci che hanno attraversato indenni l’inferno delle droghe (Richards ha confermato proprio quest’anno di essere arrivato a sniffare le ceneri del padre) e i piaceri prolungati del sesso…”.

[UP]

+ Helen Reddy.

+ Luciano Ghezzi (Ligabue).

+ Mac Davis.

+ Rocco Prestia (Tower of Power).

+ Lisa Schouw (Girl Overboard).

* Sharon Van Etten alle prese con i Nine Inch Nails di ‘Hurt’.

* Una giusta causa. Josh Freese & brother Jason w/ Jerry & Bob of DEVO to support the Epilepsy Foundation of OC. Josh’s son was diagnosed years ago; his wife is on the foundation board. To inspire support, they shot new videos incl”.

* Ancora un bersaglio centrato per il nuovo spot di Gucci (Tailoring). Dirige il regista-culto Harmony Korine e i protagonisti sono Iggy Pop, il pappagallo, Tyler, The Creator e A$AP Rocky.

* La Super7 si ripete. Dopo aver commercializzato molte action figures in ambito “metal” continua la sua opera annunciando quelle di Slayer e Venom.

* L’ormai leggendaria Vox Phantom VI Special Guitar bianca di Ian Curtis (che appare nel video di ‘Love Will Tear Us Apart’) verrà battuta all’asta il prossimo 13 ottobre via Bonhams. Lo strumento dovrebbe essere venduto tra le 60 e le 80mila sterline. La figlia di Curtis Natalie: “The guitar came to me at a time in my life when I was keen to learn more about my late father. I’m not at all musical, yet it is fascinating to see my father’s guitar, I mean, it’s such a personal thing. Since I’m a visual person, the Phantom is especially interesting to me, as the design is rather unusual”.

* Grandissimo Mick Fleetwood che ricrea il video divenuto virale di tale Nathan Apodaca che sullo skate canticchiava ‘Dreams’ dei Fleetwood Mac… Mick (sotto la pioggia) fa decisamente meglio!

* Meglio di tutti gli articoletti stile Bignami apparsi sui nostri magnifici media. A 50 anni dalla scomparsa di Janis Joplin il ricordo più intenso e toccante è quello apparso sul profilo ufficiale dei Jefferson Airplane.