Up & Down #392. E che nessuno si offenda.

348

Non teme la psicosi la rubrica (non) più giovane di Nerds Attack! Un diario di appunti del meglio (circolettato di rosso) ma soprattutto del peggio (circolettato di marrone) che il mondo dell’intrattenimento riesce a regalarci con estrema scioltezza quotidiana. Up & Down. E che nessuno si offenda vi augura buon divertimento.

[DOWN]

* IlTempo.it ci spara in orbita: “Pelù, 40 anni di rock e una nuova sfida: «Cerco senza paura nuovi linguaggi»”. Notizie che non vorresti mai leggere mentre alle 6 del mattino mangi un plumcake integrale pucciato in uno yogurt bio alla banana.

* Segnaliamo assolutamente la nuova perla che si aggiunge a una filmografia cristallina. “La Mia Banda Suona il Pop” del grandissimo Fausto Brizzi. Critica unanime nello stroncare uno scempio di trash, gag da avanspettacolo, volgarità anni ’80 e mestizia generale. Pop sto cazzo.

* Ansa.it e parole al telegrafo. Stiamo parlando di Ozzy Osbourne. Lo scorso mese rocker ha annunciato di avere morbo di Parkinson”. Noi avere capito. Per voi qualsiasi persona è rocker. Passo e chiudo.

* “Sarò il nuovo Chief Creative Officer di Elektra Records per l’Italia, etichetta internazionale che nella storia ha rappresentato Jim Morrison, i Doors, i Queen e altre leggende della musica internazionale. Anche le mie attività discografiche confluiranno in questa etichetta grazie alla firma di un nuovo contratto con warner music italy tra i più importanti poli discografici della storia della musica italiana degli ultimi anni. Dio c’è”.

Ma c’è pure la Sony: “Achille Lauro è un artista in esclusiva con Sony Music e con riferimento al comunicato fatto circolare in data odierna relativo alla nomina dell’artista Achille Lauro a “Chief Creative Director di Elektra Records / Warner Music Italy” si precisa che l’artista Achille Lauro ha in essere un contratto di esclusiva con Sony Music per ogni sua pubblicazione discografica”. Grazie di esistere Achille Lauro.

* Il foglio del testo cambiato (“Le brutte intenzioni, la maleducazione, la tua brutta figura di ieri sera, la tua ingratitudine, la tua arroganza, fai ciò che vuoi mettendo i piedi in testa…”) messo in vendita su ebay, meme e parodie infestano la rete, lui ospite stabile dalla D’Urso a prendersi rimbrotti, brutte parole, lacrime, senza più un filo di ritegno e dignità. Addio Morgan.

[UP]

+ Andrew Weatherall.

+ Pop Smoke.

+ Lindsey Lagestee (Dixie Crush).

* “Independent wholesale music distributor CD Baby has announced plans to shutter its online retail store”. Peccato.

* Ed ecco uno dei tanti tributi a Andrew Weatherall consegnati ai posteri. Siamo a Meadowbank in quel di  Edimburgo e il murales parla chiaro.

* E rimanendo in tema Weatherall, questo è il ricordo di Bobbie Gillespie dalle pagine del The Guardian.

* Copertina dedicata a Alison Mosshart che via social racconta la sua “disavventura”: I took my own mug shot last night as a token, after being arrested by the LAPD for driving while under the influence of drugs and alcohol. LAPD detained me for 2 1/2 hours on Sunset Blvd, made me jump through hoops, endure examinations, so many tests that by the end the only rock left unturned was having me recite Shakespeare with an apple in my mouth. Of the ‘driving’ and the ‘drinking’ and the ‘drugs’… it was only the ‘driving’ they were correct about. I was sober as a judge. But I learned some shit about myself… Turns out I can stand on one foot for a freakish amount of time if my life depends on it. And that being told that I am under arrest and then interrogated til I’m scared outta my mind, makes me feel like a crackhead with a piña colada problem”.