Up & Down #343. E che nessuno si offenda.

481

Non teme le pappe col pomodoro la rubrica (non) più giovane di Nerds Attack! Un diario di appunti del meglio (circolettato di rosso) ma soprattutto del peggio (circolettato di marrone) che il mondo dell’intrattenimento riesce a regalarci con estrema scioltezza quotidiana. Up & Down. E che nessuno si offenda vi augura buon divertimento.

[DOWN]

* Su Oggi.it l’Italia che se non ci fosse bisognerebbe inventare. “Parla Mara Venier: ‘Sono una nonna rock e… completamente rimbambita!'”.

* Un caro ben ritrovato a Fabrizio Zampa e alla sua rubrica su IlMessaggero.it che presenta i concerti della settimana. Il titolo ci fa subito ingolosire: “Da Ramazzotti al punk dei Telescopes, da Jon Spencer a la Dark Polo Gang”. Eh già il punk dei Telescopes, ma come se niente fosse (e niente mai abbia ascoltato questo signore) rincara la dose all’interno: “Rock/The Telescopes, punk inglese al Fanfulla. Pionieri del post-punk, inglesi di Burton upon Trent, nello Staffordshire, The Telescopes si muovono tra noise, dream pop, space rock e punk…”. Poi tocca ai Pontiak: “Dopo il successo del loro ultimo album Dialectic of Ignorance gli americani Pontiak tornano in tour europeo e sbarcano a Roma. Il nuovo disco arriva a due anni di distanza dal precedente Innocence. Nuovo disco un cazzo è del 2017 ed era arrivato a TRE anni dal precedente ‘Innocence’. Poteva poi mancare un refuso a chiudere in bellezza il tutto? Manco per niente arriva infatti JON con la “H”: “Rock/Gli Hitmakers di John Spencer in concerto all’Evol”. Sempre grati Fabrì.

[UP]

+ Hal Blaine.

+ John Kilzer.

+ Danny Kustow (Tom Robinson Band).

+ Dick Dale.

+ Andre Williams.

* Scomparso nel 1995 all’età di 27 anni. Richey Edwards dei Manic Street Preachers continua a rimanere (giustamente) nei cuori di tanti, tantissimi. A Londra questa settimana si inaugura “Unmissable” mostra che “mark the 25th anniversary of the charity Missing People”. Il curatore Ben Moore l’ha organizzata nello spazio The Other Art Fair a Brick Lane. “Unmissable includes paintings by 25 artists of 25 missing people, with all work for sale in aid of charity”. Tra questi anche uno splendido ritratto proprio del compianto chitarrista.

* La New York Public Library annuncia. “We are thrilled to announce that the Lou Reed Archive is now available. The archive spans Reed’s creative life, and we are celebrating #LouReedNYPL with a special edition library card only available here at the Library for Performing Arts and more”.  Che cose belle.

* Onore al leggendario Arthur Brown che dopo il tragico episodio in Nuova Zelanda scrive: As co- writer and performer of the song ‘Fire’, and creator of ‘The God of Hellfire’ persona, I would like to express my horror and sadness in the use of ‘Fire’, in an act of terror in New Zealand. My heart goes out to all the victims and families of victims of this atrocity – and to all the communities affected. I should like to say that I support no group or individual that uses terrorist tactics and killing as a means of dealing with other beliefs than their own. I believe that all religions reach for the same root in the human being. I believe all people of all colours and all races deserve equal respect. I also believe that all people have a duty of care towards each other and all creatures on this earth. * OUT OF RESPECT for the victims of this horrifying act in New Zealand and following the advice of respected local authorities, I have decided to CANCEL the ‘instore’ performance at WATERLOO RECORDS in AUSTIN tomorrow.

* Un giorno di San Patrizio finito nel sangue per i Dropkick Murphys alla House of Blues di  Boston. Come riporta TMZ il frontman e bassista Ken Casey avrebbe avuto una “discussione” accesa con un fan reo di aver preso a gomitate una ragazza. “A rep for Dropkick Murphys tells us the reason Ken got into a fight with the fan actually had to do with the fact that the guy was elbowing women in the face. We’re told Ken asked the man to calm down, but clearly he didn’t listen. The rest is … well, signed and sealed in blood”. Nel video il momento della rissa.

* Uno degli argomenti della settimana è stato sicuramente il concerto dei Red Hot Chili Peppers in concerto tra le piramidi di Giza (venerdì 15 marzo). Non una novità visto che in passato si sono esibiti tra gli altri anche Grateful Dead, Sting, Mariah Carey, Shakira e Frank Sinatra. Ma gli scatti social arrivati dall’Egitto meritano una pittata di rosso. (qui live).

* Billy Corgan ha compiuto 52 anni e la compagna Chloe Mendel lo festeggia così via social. “To my knight in shining armour. The ‘artiste’ ! The best dad! We have fun together and will continue to always have fun. I can’t wait for more adventures. Thank you for being born sweet William! Xoxoxo”.