Up & Down #326. E che nessuno si offenda.

464

Non teme i pagliacci la rubrica (non) più giovane di Nerds Attack! Un diario di appunti del meglio (circolettato di rosso) ma soprattutto del peggio (circolettato di marrone) che il mondo dell’intrattenimento riesce a regalarci con estrema scioltezza quotidiana. Up & Down. E che nessuno si offenda vi augura buon divertimento.

[DOWN]

* Dave Grohl prepara la grigliata per i pompieri in California”. Notizie che non vorresti mai leggere mentre sorseggi una centrifuga verde come la kriptonite.

* “Due to unforeseen production issues Mezzanine will now released early next year now. Sorry to everyone who’s pre-ordered and thank you, as ever, for your support”. Parola dei Massive Attack. Menomale.

* Su Radio24.IlSole24ore.com Francesca Filiasi sintetizza in maniera davvero “impertinente” la storia di Damon Albarn. Tra banalità e mancanze. Leggere per credere.

* Tutto il mondo è paesello. La morte di Stan Lee sul quotidiano neozelandese Gisborne Herald viene scambiata per quella del regista Spike. “Spike Lee Dies at 95”. Il diretto interessato via Instagram: “God Bless Stan Lee. Me? Not Yet. And Dat’s Da “I’m Still A Live, And Strivin'” Truth,Ruth. YA-DIG? SHO-NUFF”.

* Avere le idee chiarissime. Su Larena.it si parla del concerto dei Dead Meadow. “Il garage rock dei Dead Meadow al Kroen” e dentro “Una sera di marzo di dieci anni fa al circolo Kroen nella campagna di Villafranca arrivò un trio di musicisti rock americani conosciuti solo dai fanatici del garage rock. Non pago: “L’ambito è sempre il garage rock di ispirazione anni ’60-primi anni ‘70, numi tutelari Sonics, Vanilla Fudge, Blue Cheer e altra compagnia psichedelica”. Alla fine: “In ogni caso, in ambito indierock è uno degli show più attesi dell’anno“. Grazie Giulio Brusati.

* Nuovo singolo (!) per Vasco Rossi. Se il TG5 dedica da sempre una marchet… ehm un servizio a settimana al cantante (mah) i media si scatenano per l’incancrenita musica che ormai da tempo produce (!!) l’artista di Zocca. Panorama.it si esalta. “La Verità” rock del Komandante” è il titolo e dentro troviamo “Un titolo secco e provocatorio, così come il brano, tre minuti e mezzo di rock policromo e diretto”.

* Tutto il paese è pervaso dal RUOCK. Rai1.it: “EFFETTO MANESKIN, IL ROCK È GIOVANE” mentre su Metronews.it anche Malika Ayane diventa “Voce intima e rock”.

[UP]

+ Dave Castillo (Deceased).

+ Roy Clark.

* Complimenti a Billy Idol che è diventato cittadino americano. “It’s a nice day for a naturalization ceremony. Congratulations Billy Idol on becoming a new US citizen today in Los Angeles, CA”.

* La vita e l’opera di Leonard Cohen in mostra. “Leonard Cohen: A Crack in Everything” è un percorso multimediale presentato dal Musée d’Art Contemporain de Montréal. Sarà a New York (Jewish Museum) dal 12 aprile a settembre 2019 e successivamente a Copenhagen e San Francisco entro il 2021. “Among the New York show’s many offerings spread across two floors, the presentation will include a 360-degree film cataloguing 50 years of Cohen’s onstage moments, a video installation featuring fan performances of songs from Cohen’s I’m Your Man, and an interactive organ that plays one of Cohen’s poems with each key”.

* A Brooklyn tra Gates Avenue e Fulton Street. Nel quartiere dove era cresciuto. Sarà intitolata a Notorious B.I.G. la strada in questione che prenderà il nome di Christopher Wallace Way. L’ufficializzazione avverrà a marzo nel giorno del compleanno dell’artista scomparso.

* La prossima primavera anche Londra avrà la sua Walk of Fame (musicale). A Camden – tra Chalk Farm e Mornington Crescent – saranno infatti celebrati più di 400 artisti come spiega il promoter inglese Lee Bennett che ha avuto l’illuminazione: “Camden has more music history than anywhere else in the world, so it was a no-brainer to create the walk here,” he says. “Most bands have played here early in their careers – from Pink Floyd, to Nirvana, and Madonna – and Prince even opened a shop here in 1994”. I nomi dei primi 8 artisti ad essere omaggiati saranno rivelati a marzo.

* Natale si avvicina e i grandi magazzini britannici John Lewis & Partners mandano in orbita lo spot che ripercorre la vita di Elton John. Finale bellissimo e applausi.

* “For me this video represents my dad and all the art he created throughout his life and what his music meant then and what it means now, not just to me and my family but the city of Seattle and all of his fans”. Lui è Christopher Cornell Jr. protagonista del video di ‘When Bad Goes Good‘, brano postumo del compianto papà contenuto nel “Chris Cornell Super Deluxe Box Set”. Toccante con tante lacrime.

* La stessa foto aggiornata al 2018 della storica copertina dell’EP ‘Salad Days’ del 1985. Brian Baker posta via social lo scatto (“Senior Threat”) e fa battere forte il cuore degli appassionati che non hanno mai dimenticato i Minor Threat. Assieme a Baker ci sono Ian MacKaye, Lyle Preslar e Jeff Nelson.