Up & Down #304. E che nessuno si offenda.

299

Non teme i rinvii la rubrica (non) più giovane di Nerds Attack! Un diario di appunti del meglio (circolettato di rosso) ma soprattutto del peggio (circolettato di marrone) che il mondo dell’intrattenimento riesce a regalarci con estrema scioltezza quotidiana. Up & Down. E che nessuno si offenda vi augura buon divertimento.

[DOWN]

* La performance di Robbie Williams all’apertura dei Mondiali di Calcio è stata veramente molto apprezzata. Dal look alla voce, dal dito medio alla capacità di coinvolgere.

* Pensavate che fosse finita? Max Pucciarello su Corriere.it sezione romana manda in archivio la storia: “Oltre 2 mila persone hanno affollato domenica sera la cavea per l’unica tappa italiana della «sacerdotessa» del rock americana“. 

* Sulle stesse pagine locali Sandra Cesarale rincara la dose dell’ovvietà giornalistica tutta nostrana: Con Vasco il rock è metal, Blasco per due date allo Stadio Olimpico”. E ancora: “Con Vasco emozioni e musica. Olimpico, l’urlo rock dei 60 mila. Italia, l’urlo di dolore degli altri 53 milioni.

* Ritroviamo gli appuntamenti live de IlMessaggero.it con il prode Zampa. Bad Religion: “Tornano gli statunitensi Bad Religion, storica band punk nata trent’anni fa nei sobborghi di Los Angeles e ancora oggi considerata una delle formazioni più rappresentative di quel particolare punkrock definito melodico […]  il loro disco che ha cambiato radicalmente il punk-hardcore mondiale e ha poi ispirato migliaia di giovani band, e i Bad Religion, tuttora al primo posto nella classifica delle formazioni punk. Punto, due punti, punto e virgola.

* Data romana annullata per Björk. Sempre IlMessaggero.it e sempre la massima precisione. Sondaggio o statistica sul campo? “Il pubblico, composto per lo più da trentenni, ha atteso con trepidazione e si è lasciato andare a un corale battito di mani quando la pioggia sembrava diminuire”. Ma manco per niente. Pubblico di età assolutamente varia. Molto varia.

* Repubblica.it/Firenze in brodo di giuggiole per il grande RUOCK. “Dai Foo Fighters ai Guns n’ Roses, Firenze capitale del rock. E ancora: “Una città al servizio delle chitarre elettriche più incandescenti”.

* Ancora IlMessaggero.it che rincara la dose letale: “Foo Fighters, un’ondata rock travolge Firenze”. 

* Non siamo sazi di giornalismo sano, verace. Rollingstone.it dà il colpo di grazia: “Il sogno di ogni rocker: Foo Fighters e Guns N’ Roses insieme sul palco”. Il sogno di una vita proprio.

* Pezzi da novanta. Repubblica.it ci manda in estasi: “Firenze? È stata davvero rock. Continuiamo: “Dave Grohl e soci ricordano ai 70mila spettatori del Firenze Rocks che il concerto rock, “Il concerto rock è mandare il pubblico semplicemente in delirio”, “Si divertono i Foo Fighters sul palco, per nulla professionisti del rock, “…  la canzone più pura della storia del rock in mash up…”, “… e chi ha costruito la propria coscienza musicale negli anni ’90 sa di trovarsi di fronte a una piccola conferenza di Jalta del rock. Grazie Carmine Saviano. Siamo nei pressi del GUINNESS RUOCK RECORD.

* Peccato che a questi la pioggia non abbia fatto visita. Davvero un peccato.

* Puntuale come una chiamata alle tasse. Non c’è “morto” che non venga poi purtroppo tributato da Bono e compagni. Anthony Bourdain viene infatti ricordato ad Harlem dagli U2. Tremendi.

[UP]

* Jon Hiseman (Colosseum, Graham Bond Organisation, Tempest, John Mayall).

Dominic Joseph Fontana (Elvis Presley).

Matt “Guitar” Murphy (The Blues Brothers).

* Nick Knox (The Cramps).

* Tanti auguri a Eddie “The King” Roeser dei nostri amatissimi Urge Overkill recentemente colpito da un attacco di cuore. “Urge Heartbreaker! King Roeser suffered a heart attack in late May, and is currently recovering in Chicago and in good spirits. They have had to cancel performing “Saturation” and their Tom Petty Tribute set at the Azkena Rock Festival in Vitoria-Gasteiz Spain due to the ‘heartbreak!’ Thanks to all the UO fans around the world for your support and understanding! Wishing King Roeser happy mending!”.

* Verrà pubblicata il 15 novembre “Let’s Go! Benjamin Orr and The Cars” la prima biografia ufficiale del compianto Benjamin Orr co-fondatore dei seminali The Cars. L’autore è il giornalista Joe Milliken e la casa editrice la Rowman & Littlefield Publishers. “This first-ever biography about Orr spans 11 years in the making, as Milliken draws together interviews with over 120 family members, friends, bandmates, and music associates from Orr’s life, as well as many unpublished and never before seen photos from private collections, to reveal an intimate portrait of one of classic rock’s great talents”.

* Negli Stati Uniti dal 1999 i suicidi sono aumentati del 30%. La tragica morte di Anthony Bourdain ha nuovamente portato la delicata questione in prima pagina e tante sono state le “celebrities” che hanno voluto manifestare il loro pensiero e riguardo. Tra questi Dave Navarro che in tempi non sospetti ha avuto profondi problemi con la depressione e i conseguenti pensieri suicidi. Via Instagram scrive: “I can’t speak to anyone else’s thoughts or actions but I can speak from my own experience. I have been there, written ‘the note’, had the plan, the stockpile of meds, how to disperse my property among my family. I was ready to go. Luckily, as a last ditched effort, I reached out. I spoke to my closest friends and loved ones. I sought therapy and at times, psychiatry, alternative medicines, even hospitalization. Whatever it took. What I learned is that through the process, circumstances and feelings shift. As the tide comes in and rolls out, the universe takes many shapes and constantly evolves. We are made of the same stuff. We are constantly changing and evolving and flowing… sometimes scary, sometimes beautiful, sometimes lonely, sometimes supported. Hang in there to allow the process and the shapes to change. I can tell you 100% that they do. Please reach out if you find yourself in the darkness. There is no darkness without light. Try to be willing to let it find you”.

* Sul mensile di Panorama, ICON, in copertina Jack White “vestito” da Gucci e all’interno una riuscita intervista londinese. Da sottolineare una frase che reputiamo alla base di tutto: “Ma se tutti vanno in una direzione, il mio lavoro di artista è andare esattamente dall’altra”. Chiaro no?

* Graziosa Grimes nello spot della Apple nel quali si sente anche il nuovo brano ‘That’s What The Drugs Are For’.

* Da sballo invece Ryan Adams alle prese con la conduzione delle previsioni del tempo dopo aver scritto proprio un brano per la TV Denver7 dal titolo ‘Denver 7 (Piece of Heaven)‘.

* Il concerto di Björk alle Terme di Caracalla viene annullato causa maltempo. Dopo circa un’ora di attesa, e già con una parte di pubblico bifolco e becero che mormorava prendendosela con l’artista islandese rea di non voler “uscire” a esibirsi (senza rendersi conto di un pericolo assoluto vista la pioggia e i fulmini… ma tanto che ce frega della sicurezza), la regina fa il suo ingresso sul palco. Spiega i motivi del rinvio, si scusa, saluta e si inchina. Una grande signora.

* Sempre Björk protagonista visto che al Gucci Garden, il museo della maison all’interno di Palazzo della Mercanzia a Firenze, sono state inaugurate due nuove sale che ospitano una magnifica installazione dedicata all’eccezionale collaborazione proprio tra Gucci e la nostra signora dei ghiacci.

* Complimenti a Steve Albini che dall’alto della sua lunga esperienza di provato giocatore di poker, ha vinto la World Series of Poker event a Las Vegas. “Albini beat 310 other players in a Seven Card Stud tournament, earning him a cash prize of $105,000 and a World Series of Poker gold bracelet.

* Moby vende la sua personale collezione di dischi attraverso Reverb LP per devolvere l’intero ricavato alla The Physicians Committee for Responsible Medicine promotes preventative medicine and encourages higher standards in research. Standing ovation.

* In giro per il globo si celebra il Father’s Day. Il ricordo più bello è sicuramente quello di Lexi Jones, figlia di David Bowie che riprende alcune foto già postate dalla mamma Iman. “Happy Father’s Day my angel 😇 I miss you loads”.