Up & Down #301. E che nessuno si offenda.

419

Non teme i compleanni la rubrica (non) più giovane di Nerds Attack! Un diario di appunti del meglio (circolettato di rosso) ma soprattutto del peggio (circolettato di marrone) che il mondo dell’intrattenimento riesce a regalarci con estrema scioltezza quotidiana. Up & Down. E che nessuno si offenda vi augura buon divertimento.

[DOWN]

* Giustamente Panorama.it se lo chiede.

* E RollingStone.it ribanalizza il banalizzato. Fuck menestrello.

* Quando Il Messaggero regala DOWN a mani basse.

* RomaToday.it non è da meno e pontifica sicuro sulla “rivoluzione”.

* Asia Argento con il compagno Bourdain e gli incontri “particolari” a Firenze: “Holy Wine with El Diablo Piero Pelú and Anthony Bourdain”. El Diablo però anche no.

* Senza apparenti conseguenze. Il volo dal palco di Bono a Chicago. Una passeggiata all’indietro e la figura di merda è servita.

* A Tiki Taka va in onda il duetto dell’anno: Calcutta e Pierluigi Pardo. Del Verde senza speranza.

* Oltre a non partecipare al mondiale di calcio ci tocca pure sopportare questa enorme tamarrata globale che funge da inno della manifestazione. “Autori”: Will Smith, Diplo, Era Istrefi e Nicky Jam. ‘Live It Up‘ per sollazzarvi.

* A “Matrix Chiambretti” “intervista” esclusiva a Young Signorino. Questa volta non viene colorato di marrone il cesenate (protagonista poi di una turbolenta serata al Monk di Roma, già ampiamente documentata e polemizzata anche su queste pagine…) ma Piero Chiambretti che lo mette a confronto con Orietta Berti (ancora!), con un’arcidiacona esorcista (ma dai) per capire perchè Signorino si sente “figlio di Satana”, con un paio di psichiatri, fino ad alcuni non identificati personaggi femminili e al DJ Aniceto momento più ridicolo della puntata. Poteva essere un’occasione per qualcosa di più importante, forse di più “serio”… rimane invece un’occasione sprecata.

[UP]

Phil Emmanuel.

* Lodevole l’iniziativa dell’artista Michael Corr che ha realizzato a Glasgow un murales che ricorda e tributa il compianto Scott Hutcison dei Frightened Rabbit recentemente scomparso. “Scott’s piece is going to be moved later today (Monday) from the Riverside Museum as there is construction works just now and needs to be kept safe from damage. The piece will be transferred to BAAD (Barras Courtyard)”.

* Splendidamente immerso negli anni ’70 Rod Stewart che mercoledì ha incontrato Papa Francesco durante l’udienza a Piazza San Pietro. Con lui la moglie Penny Lancaster.

* “This song is dedicated to every woman everywhere around the world who has been trapped in a room with a man who used his power to rip her mind in two”. Amanda Palmer & Jasmine Power: ‘Mr. Weinstein Will See You Now‘.

* I 70 anni di Stevie Nicks.

* Gli U2 fanno tappa a Nashville e visita alla Third Man Records: “When you think you’re done, you’ve just begun…’ Down at Jack White’s @thirdmanrecords in Nashville, recording a live version of ‘Love is bigger than anything in its way…’ Special limited edition vinyl coming soon. Thank you”.

* Liam Gallagher apre a Manchester lo show dei Rolling Stones e omaggia le vittime dell’attacco terroristico al concerto di Ariana Grande, intonando un’afona ma toccante versione di ‘Live Forever‘: “This if for everyone in Manchester. Sing along if you know the words”. Applausi.

* Che vengono bissati perchè su Instagram il cantante inglese posta la foto (proprio dal backstage del concerto con gli Stones) che sancisce l’incontro dopo praticamente venti anni con la figlia Molly che non aveva mai incontrato prima. La ragazza è nata dalla brevissima relazione avuta con la cantante Lisa Moorish mentre però era sposato da pochi mesi con Patsy Kensit. Nello scatto ci sono i figli Lennon e Gene avuti rispettivamente dalla Kensit e dal matrimonio con Nicole Appleton. Quando era sposato con quest’ultima (2012) ancora una relazione extraconiugale (con la giornalista Liza Ghorbani) gli ha “regalato” l’altra figlia Gemma.