Up & Down #280. E che nessuno si offenda.

514

Non teme i buoni propositi la rubrica (non) più giovane di Nerds Attack! Un diario di appunti del meglio (circolettato di rosso) ma soprattutto del peggio (circolettato di marrone) che il mondo dell’intrattenimento riesce a regalarci con estrema scioltezza quotidiana. Up & Down. E che nessuno si offenda vi augura buon divertimento.

[DOWN]

Jovanotti: “La libertà oggi è essere rock’n’roll”. Direi anche quella di non ascoltarti (mai) più.

Bono: “ho rischiato di morire, ma i medici mi hanno salvato, sono stato fortunato!”. E ancora: “la musica di oggi? Roba da femminucce” Notizie che non vorresti mai leggere mentre finisci con avidità un soffice e leggerissimo panettone fatto in casa.

* Della serie da che pulpito arriva la predica + niente prova del palloncino. Liam Gallagher e gli auguri a Morrissey.

* Le classifiche di fine anno. Un paio vanno benissimo, sono sopportabili, del resto come fare senza una lista dei migliori dischi dell’anno… no? Ma il troppo stroppia. Ecco allora che per seguire il trend para-snob dei para-giornalisti di questi tempi ci troviamo davanti a cose del tipo: “i 32 dischi che ho ascoltato solo dopo averne scelti 50 mentre stavo seduto sul cesso”, “i 22 dischi con le copertine belle ma buoni solo per la filodiffusione parrocchiale”, “i migliori 47 album che avremmo dovuto comprare nei giorni pari guidando una Euro 6”, “i 53 artisti che hanno fatto un disco di merda ma che dai alla fine si possono salvare con uno sforzo umanitario e quindi arruolabili nella Top 100 degli album dell’anno non contando ferragosto e Natale”, “i 39 album che avresti dovuto ascoltare prima di sposarti e dopo le sedute dal dentista”, “le 98 canzoni dell’anno per quando vai al supermercato”… insomma l’apoteosi delle cose a cazzo.

* La “playlist” di Calcutta.

* Nell’abbrutente diretta di Rai 1 del 31 dicembre spicca la mefistofelica chicca di Patty Pravo che augura a tutti un buon “1918!”.

[UP]

* Il 28 dicembre a Boston è stato dichiarato “Mighty Mighty Bosstones Day“. Ad annunciarlo il sindaco Martin J. Walsh. Gli altri artisti che nella città americana possono vantare un tale riconoscimento sono Kathleen Hanna, Patti Smith, Peter Wolf e Judd Apatow.

* Dopo Paul McCartney (1997) anche Ringo Starr è diventato baronetto. Nel 1965 insieme agli altri Beatles era stato insignito del Most Excellent Order of the British Empire (MBE). Titolo che si prende anche Barry Alan Crompton Gibb, oggi 71enne, inglese di nascita (Douglas, Isola di Man). Il primo album dei Bee Gees usciva nel 1965 (‘The Bee Gees Sing and Play 14 Barry Gibb Songs’) quando Barry aveva 17 anni e i suoi fratelli 14.

* Colpisce al cuore la “confessione” di Solange sul suo stato di salute.

Wrote, deleted and re wrote this like 5 times… Still not sure what exactly or how much I want to share… However it’s so important to me for the people in South Africa, a place that has tremendous meaning to me and that has given me SO SO MUCH, to know why I won’t be performing at Afro Punk this NYE. The past five months I have been quietly treating, and working through an Autonomic Disorder. It been a journey that hasn’t been easy on me… Sometimes I feel cool, and other times not so cool at all. It’s a complicated diagnoses , and I’m still learning so much myself, but right now, my doctors are not clearing me for such an extended lengthy flight, and doing a rigorous show right after. I can’t put into words how saddened and sorry I am that I am unable to perform for you guys this NYE, there is simply no other place I wanted to be than there with my family to bring in 2018 with you…….but I give you my ABSOLUTE WORD I will come back with AfroPunk and deliver this performance…..as it is so extremely important to me to connect with the people who have so closely inspired me in so many ways. I can’t thank Afro Punk enough for their support, and to all of the other festivals this past summer/fall who have known about my health, kept it confidential, and gone out of their way to make me feel supported while doing these shows. As a part of the self care that I’ve tried to encourage this past year, it needs to start with myself, and I’m looking forward to doing a better job of this 2018. This past year has been one of the most fulfilling of my life… Performing this record and experiencing the energy exchange with you guys has been astounding, and I’m so excited about continuing to do the work I feel so absolutely humbled and appreciative to be doing next year. It gives me life.

* Ad un anno dalla scomparsa ecco il toccante ricordo di George Michael pubblicato dalla famiglia.