Up & Down #274. E che nessuno si offenda.

504

Non teme il naso chiuso la rubrica (non) più giovane di Nerds Attack! Un diario di appunti del meglio (circolettato di rosso) ma soprattutto del peggio (circolettato di marrone) che il mondo dell’intrattenimento riesce a regalarci con estrema scioltezza quotidiana. Up & Down. E che nessuno si offenda vi augura buon divertimento.

[DOWN]

Al Bano chiude la carriera: «Smetto di cantare a fine 2018»”. Cazzo ancora un anno?.

* Billy Corgan Defends Nickelback and calls Chad Kroeger ‘an Incredible Songwriter'”. Senilità la la la…

* Ovviamente gli American Music Awards. Oscenità patinate e plasticate.

* Gianni Morandi l’immortale si confessa al Corriere della Sera e dichiara sicurissimo: “Sono ancora giovane e se continua Mick Jagger che è più vecchio di me…”. Crederci sempre anche a costo di sprofondare nel ridicolo.

Beach Slang presi di mira dalla sfortuna e dai banditi. Dopo Austin derubati anche a Portland. “OUR VAN & TRAILER WERE STOLEN LAST NIGHT. All of our gear, all of our merch, but none of our charge. It’s a pretty beautiful thing to be surrounded by people who refuse to be broken”.

* Firenze Rocks in prima pagina. IlSitodiFirenze.it illumina a giorno: “Ad aprire il festival, il 14 giugno, saranno proprio i Foo Fighters, dell’ex batterista dei Nirvana Davew Grohl; il 15 giugno sarà la volta dei Guns’n Roses, annunciati nei giorni scorsi, mentre il 16 saliranno sul palco gli inventori della New wave of British Heavy Metal, gli Iron Maiden, e a chiudere, il 17, concerto di Avenger Sevenfold e Judas Priest”. C’è altro?

Firenzetoday.it  non è da meno e le spara giù gorsse: “Firenze Rocks, Foo Fighters in concerto. Unica data italiana. Dave Grohl e la sua band, i Foo Figters. I Foo Fighters sono da oltre vent’anni uno dei gruppi rock più famosi al mondo. Dopo i molti sold-out del 2017, tornano nel 2018 in Italia per un concerto epico. Adorabili.

Corriere.it sezione Firenze lascia la parola al sindaco: “Nardella: Firenze vuol diventare capitale del rock. Abbiamo un’ambizione, diventare la capitale del rock e anche del metal. Amore incondizionato.

* IlMessaggero.it presenta Firenze Rocks e centra i bersaglio grande: “Il 16 saliranno sul palco gli inventori della New wave of British Heavy Metal, gli Iron Maiden”. Originalità.

* Complimenti al fiuto di ComingSoon.it che la scorsa settimana titolava sicuro: “Ozzy Osbourne in concerto a Roma il 17 Giugno 2018”. Tartufoni.

* I Lali Puna in tour in Italia. Su Lastampa.it Bruno Ruffilli intervista Valerie Trebeljahr. Molto bene. La chiusura del pezzo però rivolta le sorti del giudizio. “Ma da ragazza ascoltavo Madonna, Pet Shop Boys, e appunto Kylie: non ho paura di mostrarmi superficiale, riconosco che esistono canzoni pop molto ben fatte”. E lui chiosa: “Anche su Two Windows ce ne sono alcune: quella piccola meraviglia che è The Bucket, ad esempio. Peccato per Ruffilli che ‘The Bucket’ è la cover del celebre brano dei Kings of Leon.

* Su Amazon finalmente risolto il problema del regalo di Natale. Giradischi Vasco Modena Park Edizione limitata a 500 esemplari Edizione speciale”. Per ogni ordine una renna è destinata a morire.

* Su Spiegel Online Morrissey intervistato parla anche del caso Weinstein e quello che ha travolto Kevin Spacey. Su quest’ultimo interviene così: “I was wondering where the boy’s parents were. One wonders if the boy did not know what could happen. I do not know about you, but I’ve never been in situations like this in my youth. Never. I always knew what could happen. When you are in somebody’s bedroom, you have to be aware of where that can lead to. That’s why it does not sound very credible to me. It seems to me Spacey has been unnecessarily attacked”. Sul produttore invece: “People know exactly what happens. And they play along. Afterward, they feel embarrassed, or they do not like it. And then they turn it around and say: ‘I was attacked, I was surprised, I was dragged into the room.’ But if everything had gone well and had it given them a great career, they would not talk about it. I hate rape. I hate attacks. I hate sexual situations that are forced on someone. But in many cases, one looks at the circumstances and thinks that the person referred to as a victim is merely disappointed. Throughout the history of music and rock ‘n’ roll there have been musicians who have slept with their groupies. If you go through history, almost everyone is guilty of sleeping with minors”. No comment.

* La morte di Malcolm Young fa il giro del mondo (tutto). Il TG1 sabato in prima serata con le idee chiarissime e il google scurissimo: “Se ne va il chitarrista inglese Malcolm Young…”. W la Rai…

* Fa peggio il google traduttore dell’Ansa. “Oggi è con profonda tristezza che Ac/Dc deve annunciare la morte di Malcolm Young”. Il pezzo prosegue con la firma di Paolo Biamonte e son grandi gioie: “E’ morto Malcom Young…” + “… Infine il drammatico insorgere di una forma di Alkzheimer“.

* Tra il pantano dei copia-incolla chiudiamo la carrellata con LiberoQuotidiano.it che titola: “Lutto terribile nel rock, addio a un chitarrista mitico: ha scritto la storia della musica”. La banalità confezionata per le occasioni del genere si copre di m… arrone con l’errore degli errori: Malcom Young, co-fondatore del gruppo rock AC/DC, è morto…” e poco più avanti: “… annunciano oggi la morte di Malcom Young, fondatore e…”. Capre.

* Charles Manson.

[UP]

Luis Enriquez Bacalov.

Lil Peep.

* Michael Davies (Hawkwind).

* A 26 anni dalla scomparsa il brand ONLY NY in collaborazione con Sony Music’s Legacy Recordings e la Miles Davis Estate, tributa uno degli artisti più grandi di ogni tempo con una collezione esclusiva.

* Mel Tillis.

* Ronnie Butler.

* Due anni dopo il terribile attentato parigino al Bataclan ecco le celebrazioni ufficiali con la presenza anche degli Eagles of Death Metal.

* Quando il talento di Mr. Nick Matteucci si trasforma in genio.

* Gli australiani King Gizzard & the Lizard Wizard pubblicano il quarto album in un anno. Per le troppe richieste il sito fa crash, così decidono di mettere i link per tutti i formati su dropbox ma per le troppe richieste fanno crash anche quelli! Intanto dal fan club non cessano le prese per i fondelli nei confronti dei Tame Impala. Eroi.

* Dal 17 al 19 novembre al Camden Market di Londra. Ha aperto (e quindi chiuso) con enorme successo il pop up store di Morrissey. Una meraviglia.

* Malcolm Young.

* ANOHNI si esibisce in Danimarca ad Aarhus. Sul profilo Instagram posta e poi cancella: I keep telling everyone it’s my last show, but no one seems to believe me” con tanto di hashtag “#ITISFINISHED”. Sarebbe un vero peccato.

Commenta

Please enter your comment!
Please enter your name here