Up & Down #247

352

Non teme le pulizie di primavera la rubrica (non) più giovane di Nerds Attack! Un diario di appunti del meglio (circolettato di rosso) ma soprattutto del peggio (circolettato di marrone) che il mondo dell’intrattenimento riesce a regalarci con estrema scioltezza quotidiana. Up & Down. E che nessuno si offenda vi augura buon divertimento.

[DOWN]

* Gene Simmons Says There’s Been ‘Some Writing’ for a New Kiss Album”. Notizie che non vorresti mai leggere mentre deglutisci una veneziana alla crema. E da Repubblica.it Assante rilancia il virgolettato del bassista “Facciamo il miglior rock del mondo”. Quando la pensione non basta (mai).

* Tool and A Perfect Circle Say It’s “Not True” They’re Releasing Albums This Year”. A questo punto menomale.

* Su Il Messaggero di mercoledì il prode Marco Molendini non si sottrae alla banalizzazione “rock” da sempre osteggiata e bannata su queste pagine. Eccolo che alla prima riga dell’articolo dedicato a Patti Smith in concerto a Roma spara a salve: “L’ossuta e spettinata POETESSA del rock…”.

* I Cosmic Dead e la ridicola confusione. Cancellano un concerto a Lipsia perchè il posto vende cibo israeliano e non vogliono stare sul palco con una targa che recita “cibo israeliano autentico”, così chiedono al gestore di coprirla ma questi si rifiuta, per tutta risposta annullano lo show e si lanciano in una invettiva sulle origini dell’hummus. A mente fredda (evidentemente) arrivano le scuse tardive dopo però aver cancellato il post incriminato. Citando il buon Emilio Fede… “che figura di merda!”.

* L’inspiegabile disgustoso folklore dell’inutile Eurovision Song Contest. L’inspiegabile disgustosa diretta di Rai 1. L’inspiegabile Francesco Columbro Gabbani.

[UP]

* Robert Miles.

* Tanto rumore per nulla generato dai social col dente sempre avvelenato. Bersaglio Manuel Agnelli e la sua intervista rilasciata a Linkiesta. I passaggi incriminati? Il primo sui Queen: “Le cose stanno così: i Queen non hanno cambiato la storia della musica. Sono, anzi ormai erano, quattro talenti straordinari a livello musicale ma non avevano le stesse possibilità di racconto di un Lou Reed, per quanto Lou Reed fosse sicuramente meno dotato a livello musicale. C’è una differenza tra chi ha qualcosa da dire e chi sa come dirlo”. Apriti cielo, per molti una bestemmia… toccare i Queen giammai. Noi non ci troviamo nulla di così scandaloso. È semplicemente una condivisibile verità. Il secondo riguarda i Duran Duran: “Uno dei gruppi che disprezzo di più. Quando ero ragazzo e volevo prendere in giro qualcuno che suonava gli dicevo ‘Suoni come i Duran Duran’. Ora pare che siano tornati di moda, se ne parla come se fossero stati un gruppo significativo. È inconcepibile: stiamo parlando di un gruppetto di ragazzi che davano più importanza al parrucchiere che ai contenuti. Socialmente hanno rappresentato il vuoto degli anni Ottanta, questo sì, in modo perfetto”. Possiamo non essere d’accordo ma cosa avrebbe mai toccato? La nostra mamma? Un nostro parente? I social andrebbero vietati. Da domani.

* Michael Parks.

* MP3.

* Complimenti a Dexter Holland che ha conseguito un Dottorato di Ricerca in Biologia Molecolare presso la University of Southern California di Los Angeles. Meglio che fare il cantante degli Offspring. Molto meglio.

* Complimenti anche al leggendario Van Morrison che a settembre riceverà il Lifetime Achievement Award For Songwriting dalla Americana Music Association di Nashville. Il direttore dell’associazione: “We are humbled and couldn’t be more excited to honour Van Morrison at our premier event of the year and are thrilled to present Mr Morrison at Ascend Amphitheater. Mr Morrison has created a catalogue of music that has served as a soundtrack for our lives”.

* Il 2 luglio chiuderà la 71esima edizione dell’Edinburgh International Film Festival. Parliamo di “England Is Mine” biopic incentrato sulla vita di Morrissey e diretto da Mark Gill. Il direttore del festival Mark Adams: “Morrissey is one of Britain’s most iconic artists, and this delve into his formative years is a witty and enthralling look at a great music talent. The world premiere of ENGLAND IS MINE will be a perfect way to wrap this year’s Festival”.

* Tanti auguri a Steven Tyler e Joe Perry che sono (ri)diventati nonni addirittura lo stesso giorno! “Congrats to Steven Tyler and Joe Perry on the birth of their new grandchildren. Both born today!! How cool is that!! The newest member of the Tyler family is a beautiful little boy, 7 lbs 11 oz born at 5:45 am. The newest member of the Perry family is a beautiful little girl, 6 lbs 9 oz born at 2:11 pm.”.

* Il 26 settembre per la Penguin Books Canada arriva la biografia del magnifico Gordon Lightfoot, dal titolo “Lightfoot”, il cui autore è Nicholas Jennings.

* Jimmy Copley (Paul Rodgers, Jeff Beck, Tears For Fears, Graham Parker…).

* Finalmente (!) abbiamo scoperto dove fu scattata la foto in copertina di ‘OK Computer’ dei Radiohead. “The image depicts the eastbound junction of I-84 (also known as the Yankee Expressway) with I-91 in Hartford, Connecticut, just before it crosses the Connecticut River”. Ora siamo più felici.

* Era ora. Che venissero celebrati anche da un docufilm. I seminali The Go-Betweens sono i protagonisti di “Right Here” che verrà presentato al Sydney Film Festival a giugno. In alto i cuori.

Commenta

Please enter your comment!
Please enter your name here