Up & Down #239

502

Non teme i ritorni al futuro la rubrica (non) più giovane di Nerds Attack! Un diario di appunti del meglio (circolettato di rosso) ma soprattutto del peggio (circolettato di marrone) che il mondo dell’intrattenimento riesce a regalarci con estrema scioltezza quotidiana. Up & Down. E che nessuno si offenda vi augura buon divertimento.

[DOWN]

* Danzig to release new album in May”. Notizie che non vorresti mail leggere mentre apri una confezione di frollini semi-integrali (cioè che sanno di cartone) con gocce di cioccolato bio e farine macinate a pietra.

* Autogol sotto l’incrocio per i Kasabian. Che lanciano il nuovo album dichiarando: “our new album is about saving guitar music from the abyss”. Il salvataggio inizia nel peggiore dei modi con il nuovo osceno brano ‘Your In Love with a Psycho‘.

* La morte di Chuck Berry ha inevitabilmente scatenato le “agenzie”. Copia-incolla martellanti con un unico comune denominatore: scrivere Johnny B. Good senza le “e”. Insomma un dettaglio (importante) ma il titolo del celebre brano del 1958 è ‘Johnny B. Goode’. Capre. E poi mettetevi d’accordo: papà, nonno o bisnonno del rock?

* A Che Tempo Che Fa viene strombazzata la presenza dal vivo del californiano Gnash (!) accompagnato dalla cantante Olivia O’Brien (!!). Per chi non lo sapesse (e fa bene) questo producer (!!!) è autore del tormentone uccidi-coglioni ‘i hate u, i love u’, che “vanta milioni di visualizzazioni… bla bla”. Ascoltarli live è un momento di vera depressione. Artisticamente nulli, svociati, stonati. Ricevono due dischi di platino “italiani”. Zero.

[UP]

* Robert “P-Nut” Johnson (Parliament, Bootsy’s Rubber Band).

* John Lever (The Chameleons).

* James Cotton.

* Chuck Berry.

* Billy Corgan compie 50 anni. Un party a Los Angeles per festeggiare assieme a James Iha, Ginger Pooley, Marilyn Manson, Rick Rubin e Sasha Grey. Tanti auguri!

Commenta

Please enter your comment!
Please enter your name here