Up & Down #235

405

Non teme i depensanti la rubrica (non) più giovane di Nerds Attack! Un diario di appunti del meglio (circolettato di rosso) ma soprattutto del peggio (circolettato di marrone) che il mondo dell’intrattenimento riesce a regalarci con estrema scioltezza quotidiana. Up & Down. E che nessuno si offenda vi augura buon divertimento.

[DOWN]

* Leggi i premiati degli NME Awards e rimpiangi la classifica di Sanremo.

* I Dandy Warhols tornano in Italia. Su Radio Deejay l’illuminato Nikki all’interno di “Tropical Pizza” lancia il solito brano della band e chiosa: fra i gruppi degli anni duemila i Dandy Warhols sono tra quelli che mi piacciono di più…”. Peccato che la formazione americana si sia formata nella prima parte degli anni ’90 e che la produzione pre-‘Bohemian Like You’ sia di gran lunga la migliore.

* A Che Tempo Che Fa si esibiscono The xx. La solita performance inspiegabile, voce stonata nell’essenzialità fatta di picchiettamenti elettronici e due linee di basso. Fabio Fazio alla fine ha la voce rotta: “che bellezza… oggi abbiamo assistito alle prove… che meraviglia!”. Un Down per direttissima.

[UP]

* Ancora una serie di francobolli dedicata a David Bowie. San Marino gode. “Multi award-winning designer, Barnbrook, has produced a beautiful set of DB stamps for the Republic of San Marino”.

* Ryan Adams: “Smoking a Joint With Keith Richards Was Like the Sistine Chapel”. Michelangelo approverebbe.

* Anche i Devo diventano emoji.

* Giusto Pio.

* Trish Doan (Kittie).

* Carol Lloyd (Railroad Gin).

* Walter Morrison (Ohio Players/Parliament/Funkadelic).

* Beneficenza. Chitarra di Kurt Cobain su ebay.

* Peter Skellern.

* Clyde Stubblefield.

* Copertina dedicata ad alcune gemme degli anni ’80. Tornano in tour (anche in Europa) i riuniti Midnight Oil, i magnifici Shriekback di Barry Andrews (XTC) lanciano una campagna su Kickstrarter per una rentrée live dopo ben 25 anni, mentre Daniel Ash e Kevin Haskins (Bauhaus, Love and Rockets…) si riuniscono come Poptone. Con loro anche Diva figlia di Haskins (con la sorella Lola titolare del progetto Blackblack). Evviva.

Condividi
Articolo precedenteIl Giudice Talebano #3
Articolo successivoThe xx: in Italia

Commenta

Please enter your comment!
Please enter your name here