Up & Down #212

529

Non teme la marsigliese la rubrica (non) più giovane di Nerds Attack! Un diario di appunti del meglio (circolettato di rosso) ma soprattutto del peggio (circolettato di marrone) che il mondo dell’intrattenimento riesce a regalarci con estrema scioltezza quotidiana. Up & Down. E che nessuno si offenda vi augura buon divertimento.

[DOWN]

* “Canterò per quindici anni e onorerò tutti gli impegni Io sono la vittima, non il carnefice”. La minaccia imbuffata di Gigi D’Alessio vera news della settimana.

* Osvaldo rifiuta il Chievo e lascia il calcio: si dedicherà alla musica”. Notizie che non vorresti mai leggere mentre sei in fila alla posta a lottare duro contro orde di pensionati ribelli.

[UP]

* La nuova ‘Out of Sand’ di Eddie Vedder sarà inclusa in “Twin Peaks” (2017). Piccola curiosità in mancanza di grandi curiosità.

* Dopo David Bowie e Rolling Stones il Victoria & Albert di Londra ospita fino al 1 ottobre la mostra dedicata ai Pink Floyd. Nel cielo londinese batte bandiera suina.

pfllon

* La sorella elegante di Beyonce, Solange Knowles, splendida protagonista della nuova campagna Michael Kors. Top.

* Da oggi anche Daryl Hall e John Oates hanno la loro stella ad Hollywood (esattamente al 6752 del Blvd). La coppia artistica, nata nel 1970, è stata introdotta alla cerimonia da Dave Stewart: “When I arrived in New York I was in Hall & Oates land. I secretly got all the albums, listened to them to see what I could steal for Annie and myself, to which you might recognise a lot”.

* Nel giorno del suo compleanno Anton Newcombe si regala un placcaggio da autentico wrestler. Rispetto.

newc

* Finisce inevitabilmente in copertina la tesi di Craig Williams secondo la quale dietro a Banksy ci sarebbe un gruppo di artisti “guidati” da Robert Del Naja dei Massive Attack. Grande sensazione, grande pezzo, forse grande verità.

Condividi
Articolo precedenteIl Giudice Talebano #20
Articolo successivoThe Van Pelt

Commenta

Please enter your comment!
Please enter your name here