Up & Down #209

420

Non teme il chiuso per ferie la rubrica (non) più giovane di Nerds Attack! Un diario di appunti del meglio (circolettato di rosso) ma soprattutto del peggio (circolettato di marrone) che il mondo dell’intrattenimento riesce a regalarci con estrema scioltezza quotidiana. Up & Down. E che nessuno si offenda vi augura buon divertimento.

[DOWN]

* Frightened Rabbit’s Scott Hutchison apologizes for Twitter meltdown, confirms band is not breaking up”. Peccato.

* Il ritorno dei Bon Jovi. Canzoni che non vorresti mai sentire mentre cammini giulivo per le strade della città deserta.

* Ennesimo “studio” che analizza gli acquirenti tipo dell’oggetto vinile. “Vinyl buyers are lonely, middle-aged introverts”. Anche basta.

* Ed Sheeran (!) deve difendersi da un’accusa di plagio. ‘Thinking Out Loud’ sarebbe stata “copiata” da un brano di Marvin Gaye. Ad essere accusati però dovrebbero essere quelli che considerano Sheeran un artista.

[UP]

* A Manchester un curioso matrimonio “smithsiano”. Auguri e figli maschi.

* Rimanendo in tema altrettanto curioso il videogame “This Beautiful Creature Must Die” ovviamente ispirato da ‘Meat Is Murder’ e realizzato in collaborazione con l’organizzazione PETA. Morrissey: “the biggest social crusade of all and a chance to safeguard the weak and helpless from violent human aggression”.

* Nella serie TV Disney ‘The 7D‘ ecco ancora comparire l’allegra famiglia Osbourne. “Kelly, Sharon and Ozzy Osbourne appear as characters in the show. Ozzy and Sharon played the Duke and Duchess of Drear and Kelly is Hildy Gloom”. Ormai è rimasto solo il circo.

* I Die Antwoord via social accusano la combriccola di “Suicide Squad” di aver “copiato” il loro stile. Ci può stare.

* Padraig Duggan (Clannad).

* Ruby Wilson.

* Auguri al 65enne Pete Way (UFO) vittima di un attacco di cuore. Ne da notizia la moglie: “My husband Pete Way has collapsed after a short business trip to Germany and is currently in hospital. He has had a heart attack and a blood clot has been found on his lung. Needless to say, I am in bits, but Pete is fighting like he always does. We are NOT going to lose another one. Please keep him in your thoughts and prayers”.

* Anche i New Order avranno (da settembre) la loro birra. Una collaborazione con la Moorhouse Brewery così raccontata dai protagonisti: “It’s been a pleasure to work with Moorhouse’s of Burnley on our first foray into the brewing business. Even more so that they’re celebrating their 150th anniversary, and have such a rich heritage in the north west”. La birra sarà disponibile in esclusiva nel circuito dei pub Mitchells & Butlers.

newbee

* Una di quelle mostre fotografiche imperdibili. “Unseen Works” è firmata da Sebastian Edge dal 13 ottobre ai Metropolis Studios di Londra. Inclusa la sezione dedicata “The Radiohead Portrait Series” così commentata dallo stesso Edge: “In January 2011, I received a call from Radiohead HQ, they’d heard about a photographer that was making pictures with this early Victorian process, with a camera built from Hurricane timber, and wondered if I was still making pictures having disappeared from the music scene for a while”.

* Da un fotografo ad un altro, da una mostra imperdibile ad un’altra. “The Trinity Exhibition (Bowie, Pop and Cave)” viene griffata da Gavin Evans a Berlino (The Institute, da oggi alla fine di ottobre). British photographer Gavin Evans doesn’t just take portraits, he captures his subjects unlike anyone else. The illustrious trinity of Bowie, Iggy and Cave put Berlin on the musical map long before techno became the reason to visit the city. It is this very trinity of remarkable artists which connect Gavin Evans to Berlin- he photographed them all.

* Un nuovo documentario racconta la New York degli anni ’70. Si chiama “Danny Says” e narra le gesta di Danny Fields, figura leggendaria sulla strada delle carriere di artisti come The Ramones, Iggy Pop, The Doors, The Velvet Underground, MC5, già preso a riferimento per il personaggio di Richie Finestra nella deludente serie “Vinyl”. Dal 30 settembre disponibile nei cinema, on-demand e in versione digitale.

Commenta

Please enter your comment!
Please enter your name here