Up & Down #198

557

Non teme lo spagnolo la rubrica (non) più giovane di Nerds Attack! Un diario di appunti del meglio (circolettato di rosso) ma soprattutto del peggio (circolettato di marrone) che il mondo dell’intrattenimento riesce a regalarci con estrema scioltezza quotidiana. Up & Down. E che nessuno si offenda vi augura buon divertimento.

[DOWN]

* Si sono conclusi i due talent The Voice e Amici. Il primo con una finale degna delle peggiori balere anni ’80 (gli ascolti di conseguenza sono stati deprimenti), il secondo con la solita macchinosità del regolamento e il solito spiegamento di giornalisti del settore, illuminati dal talento sconfinato dei finalisti e dal gettone generoso di Maria Immacolata. Tra i due non c’è tuttavia confronto: il programma collaudato di Canale 5 è infatti ormai una sicurezza (televisiva) mentre il secondo rimane un mistero doloroso pagato a nostre spese.

* E in conferenza stampa rimane scolpita la dichiarazione di Morgan: “Questo luogo mi ha ispirato.  X Factor? Se non ha chiuso, chiuderà tra poco. Sono solo un narcisista ma qui si fa davvero la musica”.

* Tra le notizie non notizie spicca l’ennesimo capitolo della saga Gallagher. Due twittate di Liam sono bastate a generare un caso internazionale. Rivolto al fratello e alla reunion degli Oasis ha “trasgressivamente” scritto “Potato” e “Fuck Oasis”. Hai capito!

* “A sequel to the 1979 film Quadrophenia, inspired by the Who’s 1973 album of the same name, will reportedly start filming in London this summer”. Notizie che non vorresti mai leggere mentre completi stravaccato sul divano le Parole Crociate senza schema.

* Due date all’Arena. Dal Corriere.it: Adele mostra il suo lato comico. A Verona show tra selfie e gag”. Sul comico non avevamo dubbi.

* Ma Repubblica.it fa ovviamente meglio. Parlando del festival che si sta per aprire: “Primavera Sound Festival. Barcellona capitale rock”. Rock come ossessione. Rock come tassa. Rock come consuetudine. Rock dell’ignoranza.

[UP]

* Altra gustosa operazione filatelica questa volta ad opera della Royal Mail britannica. Edizione speciale per una serie dedicata ai Pink Floyd.

* Da circoletto rosso la lettera di un sopravvissuto alla tragedia del Bataclan indirizzata a Jesse Hughes. Una lezione.

* Con un selfie da Bristol su Instagram alla fine arriva Polly.

pjin

* Si chiama “Lonely Boy” l’autobiografia di Steve Jones (Sex Pistols) scritta a quattro mani con Ben Thompson. Il libro verrà pubblicato il 10 gennaio 2017.

* Altro giro altro libro altra storia. Quella dei primi anni degli influenti Mayhem raccontata in “The Death Archives: Mayhem 1984-94” proprio da uno dei protagonisti ovverosia Jorn “Necrobutcher” Stubberud. 6 giugno data d’uscita.

* I Dinosaur Jr. annunciano il nuovo album e lo fanno con un “ospite” speciale!

* Dopo le goffe figure in playback consumate dal vivo con i Black Sabbath, Ozzy Osbourne torna in “rosso” grazie alla sua città di Birmingham che “… to name a Midland Metro tram in his honour”.

ozzytram* Regine Chassagne e Win Butler degli Arcade Fire invitati dall’artista francese JR. Esibizione all’esterno del Louvre a Parigi. Vero spirito di strada. video 1video 2

* Il tristissimo messaggio dei The Tragically Hip che annunciano le gravi condizioni di salute del cantante Gord Downie. “Hello friends. We have some very tough news to share with you today, and we wish it wasn’t so. A few months ago, in December, Gord Downie was diagnosed with terminal brain cancer. Since then, obviously, he’s endured a lot of difficult times, and he has been fighting hard. In privacy along with his family, and through all of this, we’ve been standing by him. So after 30-some years together as The Tragically Hip, thousands of shows, and hundreds of tours… We’ve decided to do another one. This feels like the right thing to do now, for Gord, and for all of us. What we in The Hip receive, each time we play together, is a connection; with each other; with music and it’s magic; and during the shows, a special connection with all of you, our incredible fans. So, we’re going to dig deep, and try to make this our best tour yet. We hope you can come out and join us this summer – details and dates will be coming this week. And we sincerely thank all of you, for your continued love and support, Paul, GordD, Johnny, Rob, GordS”.

* La copertina è tutta per Leslie Feist che dedica ‘Flamenco For Gord’ proprio a Gord Downie, lo sfortunato frontman dei The Tragically Hip, colpito da un tumore terminale al cervello. Per Downie si è mosso anche il primo ministro canadese che via Twitter ha scritto: “Gord Downie is a true original who has been writing Canada’s soundtrack for more than 30 years”. Feist, che con Downie ha avuto in passato una relazione sentimentale, al New York Times ha dichiarato: “My feelings are big for Gord, as they have been since I first met him 20 years ago. He’s always been a teacher to me for how to fight for the true view in a song and inhabit them with conviction. I admire him deeply and wish him strength and love in this struggle”.

For Gord. We’ll all be there this summer to see you bring out the new songs with your singular guts and panache… and the golden oldies that are so golden. All my respect, admiration and love, Leslie

Commenta

Please enter your comment!
Please enter your name here