Up & Down #188

719

Non teme i “chiesimo” la rubrica (non) più giovane di Nerds Attack! Un diario di appunti del meglio (circolettato di rosso) ma soprattutto del peggio (circolettato di marrone) che il mondo dell’intrattenimento riesce a regalarci con estrema scioltezza quotidiana. Up & Down. E che nessuno si offenda vi augura buon divertimento.

[DOWN]

* Dal Tirreno.it (con orgoglio riportata da altri “quotidiani”) una lezione imparata da Repubblica e Corriere: “Lacrime rock: da David Bowie a Keith Emerson ecco i big morti in un anno. Musica: ecco le morti illustri che hanno disseminato il 2015 e questo inizio 2106”.

* Europe in Italia.

* Disputa sul nome UB40. Che tristezza.

* Gene Simmons: Lady Gaga can save rock”. Notizie che non vorresti mai leggere mentre sorseggi del tamarindo a temperatura ambiente.

* Grimes electrocuted onstage during Dublin show”. E andiamo!

* David Gilmour e Elton John a Pompei. Con la vana speranza di una magia impossibile da ricreare.

* Vasco Rossi ospite a Deejay Chiama Italia (Radio Deejay). Alla domanda di Linus: “I Rolling Stones sono ancora il tuo gruppo di riferimento?”, il cantante lucidamente risponde: “Si, certo… poi capito ci sono però anche gruppi nuovi, gli U2, però si gli Stonezzz…”. Stare bene così.

* Tristissimi gli Onstage Tim Music Awards trasmessi da Rai 2 con la conduzione impiegatizia/svogliata del miracolato Nicola Savino al cui fianco è stata messa Malika Ayane. Spettacolo antico, telefonato, tramortente. Se ci aggiungiamo i soliti 4 ospiti e l’assenza dei “big” abbiamo un quadro completo di quello che è andato in onda in prima serata. Zero.

[UP]

* Frank Sinatra Jr.

* “We are sad to report that The Wrens Charles Bissell has cancer, specifically multiple myeloma”. Auguri, auguri, auguri.

* Pete Doherty per la prima volta si tinge di “rosso”. Il “musicista” inglese diventa “testimonial” della PETA… al bando le pellicce!

* Sentiti ringraziamenti a Meilyr Jones che racconta il suo atto d’amore nei confronti di Roma, scelta tre anni fa per ricominciare dopo la lunga avventura con i Race Horses: “Rome is a place of faith and blood and lust”. E dalle pagine del Guardian: “… stands on a street corner not far from Pigneto”. Nel nuovo album ‘2013’ anche due brani dedicati (‘Rome’ e ‘Rain in Rome’). Contento lui…

* Steve Young.

* Sicuramente una delle foto della settimana.bernie

* Sarà Jack Lowden ad interpretare Morrissey nell’imminente biopic dedicato “Steven”. Speriamo bene.

* “Night out in la with the boys”. E come non poteva finire in copertina il selfie più tamarro della settimana? Justin Bieber che “cattura” Marilyn Manson dopo averlo recentemente tributato con una maglietta indossata durante un concerto.