Up & Down #158

1092

Non teme il fischio d’inizio la rubrica (non) più giovane di Nerds Attack! Un diario di appunti del meglio (circolettato di rosso) ma soprattutto del peggio (circolettato di marrone) che il mondo dell’intrattenimento riesce a regalarci con estrema scioltezza quotidiana. Up & Down. E che nessuno si offenda vi augura buon divertimento.

[DOWN]

* Dave Grohl come e peggio di Padre Pio. Lacrime di un fan (!). Il miracolo è prossimo.

* L’impeto punk di Matt Bellamy durante il (Down)load 2015. “F**k the Leicester police, for scanning all our faces without our consent”. Che botta di vita!

* Brit-pop faida. Alan McGee > Luke Haines. “LUKE HAINES of many MANY failed shit rock bands is in this ”review” having a go at noel and me/he truly does amuse me LUKE HAINES has been in music for years without any success on any level (has he ever even had a hit record} which does actually take some doing/he looks like a fat homeless tramp/he’s bitter, fat and penniless apart from that he’s doing great”. Tristezza.

* L’ennesima release del sempre più prolifico Mark Kozelek (il 7 ottobre arriva infatti il nuovo EP ‘Down in the Willow Garden’) sempre più (intra)visto, condiviso, abbracciato da tutti.

* Meriterebbe una copertina a parte. Disgusto down della settimana spetta sicuramente alla “Frisa Connection”. Giuliano Sangiorgi (!) ospita sulla barchetta Paul Simonon e Tony Allen. Il quotidiano locale titola spavaldo: “Una frisa insieme a due mostri del rock”. Se non si cade dalla sedia, si cade in depressione. Di taranta si può anche morire.

[UP]

* Il genio di Bansky trova il suo apice nel parco (anti)divertimenti Dismaland inaugurato a Londra. Una gallery opera d’arte davvero “impressionante“.

* La storia del 67enne californiano Sammy Hagar è nota, notissima. Dal 1967 sulla cresta dell’onda con picchi artistici toccati negli insuperati Montrose e successivamente nei Van Halen post-Lee Roth. Il conto in banca è da sempre attivo e il suo ultimo fiammante acquisto lo dimostra. Ferrari chiavi in mano. Top.

* Una rocker nell’ultimo film di Jonathan Demme “Ricki and the Flash”. Meryl Streep si è nuovamente calata alla grande nella sua parte e a darle lezioni di chitarra ci ha pensato sua maestà Neil Young. 7+

* Un cancro alla gola da combattere con tutte le forze possibili. Dez Cadena (Black Flag, Misfits…) chiede aiuto. Auguri!

* Erase Errata.

* 19 aprile 2016 disponibile un nuovo libro fotografico dedicato agli Smiths. Il periodo è quello seminale tra il 1985 e il 1986.

* Rimanendo in tema ecco a fine settembre via Penguin il primo romanzo di Morrissey “List of the Lost”. Paesi dove sarà possibile reperirlo sono al momento “UK, Ireland, Australia, India, New Zealand and South Africa”.

* Editoria (audio) che fa felice gli estimatori del gigante Elvis Costello. “Unfaithful Music & Disappearing Ink”  fuori a metà ottobre via Penguin.

* Il genio assoluto del professor Will Brooker. Trasformarsi con serietà in David Bowie.

* La copertina spetta a Brody Dalle che sta per diventare nuovamente mamma. La moglie di Josh Homme è incinta di quattro mesi come annuncia via social: “4 months cheeseburger…….‪#pregnant‬ ‪#leopard‬”. Congratulazioni!