Up & Down #157

829

Non teme le presentazioni la rubrica (non) più giovane di Nerds Attack! Un diario di appunti del meglio (circolettato di rosso) ma soprattutto del peggio (circolettato di marrone) che il mondo dell’intrattenimento riesce a regalarci con estrema scioltezza quotidiana. Up & Down. E che nessuno si offenda vi augura buon divertimento.

[DOWN]

* Continua il periodo nero. Divorzi e separazioni al sole d’estate. Thom Yorke e Rachel Owens dicono fine alla loro relazione dopo ben 23 anni. Il leader dei Radiohead spiega: “Rachel and I have separated. After 23 highly creative and happy years, for various reasons we have gone our separate ways. It’s perfectly amicable and has been common knowledge for some time”.

* Cattive notizie anche per Daryl Hall. Divorzio avviato nei confronti della moglie Amanda Aspinall.

* Qualsiasi cosa che riguarda Mac DeMarco. Antipatia a pelle all’ennesima potenza.

[UP]

* Finalmente qualcosa di sensato dalla bocca di David Gilmour. I Pink Floyd non esistono più. “It’s just a pop group. I don’t need it”. Sia lodato Gesù Cristo. Sempre sia lodato.

* Un nuovo libro fotografico sul Boss. “Bruce Springsteen & The E Street Band 1975” di Barbara Pyle viene pubblicato a settembre al costo di circa 40 sterline. Le foto saranno poi esposte in una mostra dedicata alla Snap Gallery di Londra dal 13 ottobre al 28 novembre.

* Editoria sempre felice. Uscito da qualche giorno “Alice In Chains: The Untold Story” di David de Sola.

* Un’idea regalo davvero utile. Mark Lanegan versione Bobblehead.

* Flea ha un nuovo hobby. Le api. Sempre meglio che i RHCP.

* Ad un anno dalla scomparsa il nome di Frankie Knuckles torna in prima pagina. Tutta la sua collezione di dischi viene infatti donata alla Stony Island Arts Bank. “A former bank on the city’s south side which has been transformed into a cultural nexus”.

* Fiocco rosa in casa Billy Joel. Il 66enne artista americano e la sua nuova moglie, la 33enne Alexis Roderick, danno il benvenuto alla piccola Della Rose. Della Rose Joel. Thank you for all the love! She’s absolutely perfect! Busy, busy, here at the Joel home but I wanted to share a pic. Love, Alexis”.

* Jazz Summers.

* Bob Johnston.

* Si chiama “Elvis Presley Forever” il francobollo messo in vendita dalle poste americane. “The stamp, a black-and-white image of the young Elvis accompanied by Presley’s signature in gold ink, is part of the Postal Service’s “Music Icons” series. The Postal Service also is exclusively releasing Elvis Presley Forever, a CD of 18 Presley hits”.

* La copertina spetta a Janelle Monáe. Invitata al Today Show della NBC (siamo a Manhattan) esegue tre brani tra cui la canzone di protesta ‘Hell You Talmbout’ a supporto del movimento Black Lives Matter nato circa un anno fa dopo i tragici fatti di sangue legati alla brutalità della polizia nei confronti degli afroamericani. Alla fine della canzone l’artista arringa così: “Yes, Lord, God bless America. God bless all who’ve lost lives to police brutality. We want white America to know that we stand tall today. We want black America to know that we stand tall today. We will not be silenced”. Ma la conduttrice del programma la interrompe quasi subito rientrando in voce: “We’ll have much more from Janelle Monáe … coming up”. Del video non c’è traccia sul sito ufficiale a differenza delle altre due canzoni presentate (‘Tightrope’ e ‘Yoga’) che invece compaiono regolarmente.