Up & Down #115

792

Non teme il colesterolo la rubrica (non) più giovane di Nerds Attack! Un diario di appunti del meglio (circolettato di rosso) ma soprattutto del peggio (circolettato di marrone) che il mondo dell’intrattenimento riesce a regalarci con estrema scioltezza quotidiana. Up & Down. E che nessuno si offenda vi augura buon divertimento.

[DOWN]

* Slipknot in Italia

* Sul ‪quotidiano romano Il Messaggero‬ il giornalista Molendini parla dell’arrivo di Morrissey nella capitale passando in rassegna alcuni celebri brani del Moz: ‬ “… pezzi dall’aria truculenta come Meat is murder o the queen is dead… “. Molendini mi ricorda il caro Zaccagnini che nel 1992 parlando di ‘Grave Dancers Union’ dei Soul Asylum, sulle pagine dello stesso giornale (!), lo definì rock “tombale”! I tempi cambiano ma le brutte abitudini restano.

* Vogliamo un bene enorme a Dave Grohl (tanto che lo ritroviamo anche in “UP”) ma musicalmente i Foo Fighters si sono calati le braghe da tempo. Non capiamo a quale pubblico possano ancora rivolgersi e il nuovo singolo è davvero troppo simile a ‘Holy Diver’ del compianto Dio. Blisterati da grande magazzino.

* Diatribe e scaramucce settimanali hanno riguardato John Lydon vs Russel Brand (questioni di rivoluzione e politica), David Crosby vs Neil Young (questioni di senilità e arteriosclerosi), Snoop Dogg vs Iggy Azalea (questioni prodotte da chiare alterazioni chimiche), Grimes vs Ariel Pink vs Madonna (questioni di guerra tra “poveri”), Black Keys vs U2 (questioni di orticelli calpestati).

* Niente da fare. L’attesa (!) “Exhibition-Their mortal remains“, anunciata come la più importante mostra mai realizzata sui Pink Floyd, non si farà. L’annuncio è stato dato da Evolve Devolve e Comotti 1969, i promoter italiani dell’evento: “L’apertura della mostra è stata annullata poiché non si sono verificate le condizioni necessarie per realizzare l’inaugurazione entro l’arco temporale a disposizione presso la Fabbrica del Vapore (tali condizioni sono del tutto indipendenti dall’Amministrazione Comunale)”. Menomale.

* Voci fuori controllo vogliono una prossima reunion degli ‘N Sync. Di chi?

* Dopo l’inserimento in “UP” che tanto clamore/stupore/consenso ha suscitato la scorsa settimana, ecco che Bono rientra immediatamente nella sua consueta normalità (ri)finendo negli abissi del “Down”. Prima si scusa (ancora!) con i fan per aver peccato di megalomania con l’invasione del nuovo album, poi rivela il perché è costretto da 20 anni ad indossare gli occhiali (un glaucoma). Al Graham Norton Show dice: “This is a good place to explain to people that I’ve had glaucoma for the last 20 years. I have good treatments and I am going to be fine”. Rompiballe e pure patetico.

[UP]

* Isaiah “Ikey” Owens.

* Il tributo dei Pearl Jam a Owens.

* Dave Grohl per una settimana da David Letterman. Questioni artistiche a parte, spicca la bella intervista che il vecchio guru della TV realizza con un disponibile e divertente ex-Nirvana. Molto toccante il ricordo dell’adolescenza, del padre, della formazione musicale, della figlia “gangsta”.

* Il 9 novembre alla SSE Hydro Arena di Glasgow Ozzy Osbourne riceverà il Global Icon award agli MTV EMA 2014. Grazie.

* Joey Kramer degli Aerosmith ha superato l’operazione al cuore che lo aveva allontanato dalla band a fine agosto. “I’m Back 150 Percent”. Auguri.

* Gli stessi raddoppiati che vanno alla batterista Leah Shapiro (BRMC) che annuncia la sua imminente operazione al cervello.

* Morrissey dal palco bolognese del Paladozza: “Yesterday we played in Milan… an awful venue, a terrible awful avenue”. Meditate gente, meditate.

Commenta

Please enter your comment!
Please enter your name here