Up & Down #109

571

Non teme la deflazione la rubrica (non) più giovane di Nerds Attack! Un diario di appunti del meglio (circolettato di rosso) ma soprattutto del peggio (circolettato di marrone) che il mondo dell’intrattenimento riesce a regalarci con estrema scioltezza quotidiana. Up & Down. E che nessuno s’offenda vi augura buon divertimento.

DOWN

* In un’intervista ad Esquire Gene Simmons dichiara sentenziando: “Don’t quit your day job is a good piece of advice. When I was coming up, it was not an insurmountable mountain. Once you had a record company on your side, they would fund you, and that also meant when you toured they would give you tour support. There are still record companies, and it does apply to pop, rap, and country to an extent. But for performers who are also songwriters — the creators — for rock music, for soul, for the blues — it’s finally dead. Rock is finally dead. Dave Grohl (altro prezzemolino, ficcanaso non da poco) risponde sui social: “Not so fast, Mr. God of Thunder… “. Interessantissimo!

* Sciagura. I Maroon 5  a giugno in Italia.

* Prima serata di venerdì, Rai 1 trasmette “Felicità”, la trasferta moscovita di Al Bano e Romina Power corredata da fantastiche guest star (Cutugno, Tozzi…). Per non essere da meno, il giorno dopo, Canale 5 risponde con il concerto a S. Siro dei Modà. Infierire sui moribondi è cosa brutta. Del resto nelle case di riposo bisogna osservare il rispetto e il silenzio. Se però mi avessero detto di salire sulla torre e scegliere, forse, mi sarei tenuto Romina.

* In un momento di sobrietà Pete Doherty rivela che Jack White si sarebbe detto interessato alla produzione del nuovo (già fondamentale) album dei ritrovati The Libertines. Per ora è “down”.

* Miami e i Police. La musica di origine latina riscopre Sting e compagni. L’influenza della band britannica su una folta schiera di artisti di successo (vedi Bruno Mars), di medio successo, di mezzo successo è tornata ad essere enorme, quasi invadente. Al trend-wagon si aggiunge tale Cristian Cabrerizo aka Cris Cab. Ma per favore!

* Continua la battaglia legale (americana) tra Deadmau5 e la Disney. Il colosso sostiene che il logo dell’artista canadese può in un certo modo “influenzare” l’attività dell’azienda. I legali di Deadmau5 rispondono che il loro assistito è titolare del proprio marchio in altri 30 paesi… lo stesso scrive via Twitter: “Disney thinks you might confuse an established electronic musician/performer with a cartoon mouse. That’s how stupid they think you are”. Capiamo le ragioni di Joel Thomas Zimmerman, ma se sto cazzo di logo è uguale… è uguale!

* Premio video kitsch del mese, candidato a scult dell’anno, il nuovo ‘High Tide Low Tide’ dei Vaselines (guarda).

UP

* Il ritorno discografico dei Faith No More nel 2015. Che si prospetta anno cardine…

* I Metallica entrano nel libro dei Primati 2015. L’unica band al mondo ad aver suonato in tutti i continenti (Antartide compresa). Rispetto.

* Sarà Mick Jagger a produrre il documentario “Mr. Dynamite: The Rise of James Brown” che celebra le gesta del seminale artista americano. La messa in onda è prevista per il 27 ottobre su HBO. Jagger è anche il produttore esecutivo del recente biopic “Get On Up”.

* 28 anni dopo essere stati bannati dal Saturday Night Live (era il 18 gennaio 1986) i Replacements annunciano il ritorno al Rockefeller Center per il Tonight Show with Jimmy Fallon (guarda). Martedì 9 settembre.

* Le celebrazioni dedicate ai Ramones non si arrestano. Esce il libro “Sulla strada con i Ramones” (Settegiorni Editore, pagg. 312, 25€) raccontato in prima persona dal tour manager Monte A. Melnick. Il volume verrà presentato all’Home Festival di Treviso che si svolgerà dal 4 al 7 settembre. Presente l’autore e Marky Ramone.

* Dal 14 settembre al 16 novembre alla Wall of Sound Gallery di Alba (CN), con il titolo “Jeff Buckley. So Real“, in mostra le foto scattate da Merri Cyr (fotografa di Buckley). Un’imperdibile retrospettiva che diventa anche libro che la stessa Cyr presenterà in giro per l’Italia (ad esempio mercoledì 17 settembre, alle 18:30 a Milano presso libreria “La Feltrinelli” di piazza Piemonte).

Commenta

Please enter your comment!
Please enter your name here