The worst album of the year.

815

Da un paio d’anni oltre al consueto referendum spalmato in tre parti, ci prendiamo la briga di decifrare il peggio uscito durante l’annata, stilando una classifica di (im)merito, aprendo inevitabilmente accese discussioni e semplici diatribe da avventori incalliti di bar. Anche per il 2012 abbiamo individuato un wild bunch molto bunch tradotto in 13 roventi posizioni. A spuntarla sono i Killers (improponibili), davanti ai Crystal Castles (senza un capo, senza una coda, senza un perchè) e alle giovani First Aid Kit (insipido bluff da copertina vintage). Il resto è molto (un)cool britannia, un po’ di NY maleodorante e qualche ex-sensazione r’n’r rimasta al palo. E voi? Cosa avreste votato?

The worst album of the year:

1. The Killers (‘Battle Born’)
2. Crystal Castles (‘III’)
3. First Aid Kit (‘The Lion’s Roar’)
4. Bloc Party (‘Four’)
5. Breton (‘Other People’s Problems’)
6. Cornershop (‘Urban Turban’)
7. The Dandy Warhols (‘This Machine’)
8. The Hives (‘Lex Hives’)
9. Maximo Park (‘The National Health’)
10.Kaiser Chiefs (‘Start The Revolution Without Me’)
11.Mumford & Sons (‘Babel’)
12.Prince Rama (‘Top Ten Hits Of The End Of The World’)
13.The Walkmen (‘Heaven’)