The The: il ritorno

206

Un lampo, un bagliore, a squarciare quindici anni di silenzio discografico a nome The The. Matt Johnson nel 2015 rompeva il digiuno dopo un lungo periodo contraddistinto solo da colonne sonore per film indipendenti (“Tony”, “Moonbug”, “Hyena”, “Penthouse North”…). Il 55enne musicista londinese dichiarava infatti: “The important thing is getting yourself in the frame of mind for it. Everything else follows from that. Having been away for so long, I have almost forgotten who I used to be. I almost forgot I was a songwriter in the first place, which is a horrible thing to say. But if it all goes to plan, the album will have freshness to it. It’ll be a new start for my career”. L’ultimo album griffato The The risale al 2000 (‘NakedSelf’) a cui nel 2007 era seguito il singolo in download ‘Mrs Mac’ e nel giugno del 2014 la ’30Th Anniversary Deluxe Edition’ (box vinilico) del classico ‘Soul Mining’.

Il Record Store Day 2017 fa miracoli visto che Matt Johnson torna con la “band” a supporto del singolo ‘We Can’t Stop What’s Coming’ (edizione limitata in 2mila copie solo UK). Con lui ci sono: Zeke Manyika alle percussioni, James Eller al basso, Johnny Marr alla chitarra, Meja Kullersten alla voce, Chris Whitten (Waterboys) alla batteria e Iain Berryman (Florence + The Machine) alle tastiere.

Commenta

Please enter your comment!
Please enter your name here