The Hand @ Wishlist [Roma, 16/Novembre/2017]

442

La serata giusta. Il freddo mansueto che rimane in disparte. Due birrette con l’amico, un pasto veloce e un salutare caffettino, benzina corroborante nel motore over 40. Nella graziosa casa del club di San Lorenzo (quartiere dove tutto rimane immutato e immutabile) l’occasione per ascoltare dal vivo il debutto dei triangolari The Hand. ‘Three is a Crowd’ è infatti il primo disco a circa tre anni dalla fondazione del progetto capitolino che vede coinvolti navigati mestieranti come Emiliano Tortora, Fabrizio Mazzuccato e Sandro Di Canio. Se nelle nove tracce in studio non è reatopeccato pensare (anche) a tanta wave italiana anni ’80, che si fonde con le esperienze e il background dei nostri, dal vivo questa percezione (s)fugge via per lasciare il posto a un set dai tratti “Exterminatori”. Lunghe reiterazioni che hanno come comune denominatore la britannia griffata Creation, il sound Madchester a ritroso fin giù nella valle del kraut Neu!/oriented, e poi ovviamente la luce dei fratelli Reid. Feedback e motorik, squarci gaze, un invidiabile muro di suono con pochissimi cedimenti. Lasciano firmato “Drone’n’Roll”. Sottoscriviamo. Un’esperienza nella serata giusta.

Emanuele Tamagnini

Foto dell’autore

Commenta

Please enter your comment!
Please enter your name here