The Chills: il ritorno!

405

Dal 1980 una delle band più influenti e popolari uscite dalla culla kiwi della Flying Nun. Da sempre il veicolo artistico di Martin Phillipps (oggi 50enne) che tra alti e bassi, successo, ombre (poche) e problemi personali (per quasi tutti gli anni ’90 combatte un’epatite causata dall’abuso di droghe), è riuscito a mantenere in vita un autentico culto musicale. Ora a nove anni dal mini album ‘Stand By’ e a quasi 17 dall’ultimo album ‘Sunburnt’ (comunque accreditato come Martin Phillips And The Chills), Phillips annuncia la firma per la Fire Records ed un nuovo brano ‘Molten Gold’ (ascolta): “Ladling Phillipps’s stirring vocal over chiming guitars and spring-breeze-fresh-sounding strings, this is quintessential Chills and a reinvigorated return to form for the indie luminaries who first began their charm offensive back in 1980 and propelled the much celebrated ‘Dunedin Sound’”. Da tempo fuori catalogo una parte degli album dei Chills verrà presto ristampata dalla stessa etichetta. ‘Brave Words’ e ‘Submarine Bells’ i dischi da avere anche a costo dello sfinimento economico.

Commenta

Please enter your comment!
Please enter your name here