Stars @ Covo [Bologna, 24/Gennaio/2015]

613

Ultima tappa del tour per i canadesi Stars a supporto del recente ‘No One Is Lost’, album di svolta dal classico indie pop dei precedenti lavori ad un elettrodancepop raffinatissimo e come sempre condito da melodie zuccherose. Per chi scrive il loro apice rimane ancora ‘In Our Bedroom After The War’ pubblicato nel lontano 2007, ma è solo un parere personale e in ogni modo questo settimo capitolo fa riprendere al collettivo qualche quotazione in più dopo gli ultimi due soporiferi episodi. La band è su di giri e vogliosa di divertirsi. Stella assoluta della serata è la paffuta cantante Amy Millam che con la sua gestualità, le facce buffe è il personaggio perfetto per questa serata di mezz’inverno. Si agita, ride, gesticola, danza, sculetta, incita, salta, ballonzola. Vive il concerto come se fosse la cosa piu divertente di questo mondo. Inizio scoppiettante con ‘From The Night’ e i suoi ritmi anni ’80 seguita da ‘Angeless Beauty’, uno di quei brani il cui scopo è quello di farti correre libero di notte cantando il ritornello. E via di questo passo fino a ‘Trap door’ altro dance anthem dal nuovo ‘No One Is Lost’. Anche Torquil Campbell ce la mette tutta per farsi vedere ma la dolcezza di Amy e sopratutto la bravura nell’interpretare i brani trascende il resto della band, che vive decisamente nella sua ombra. Ci sono gruppi che sono figli di altri gruppi, generi musicali che sono figli di altri generi musicali, ramificazioni, alberi genealogici, influenze, “tutto torna”, etc. Ma per gli Stars faccio finta che siano come degli eredi reietti, che hanno rinnegato i loro padri, tanto splendono di luce propria. Nella set list compaiono brani da tutta la loro discografia (da ‘One More Night’ a ‘Elevator Love Letter’ per intenderci) ma i momenti topici sono senza dubbio due: quel gioiello di ‘Take Me To The Riot’, trascinante, esaltante, liberatoria, e ‘Your Ex Lover Is Dead’ con una Amy emozionatissima a sentirci cantare il brano così bene. Ce ne andiamo con il sorriso sulle labbra e con quello dolcissimo della 41enne di Toronto nei nostri cuori. Roba forte che non si dimentica il pop degli Stars.

Dante Natale

Commenta

Please enter your comment!
Please enter your name here