Speedmarket Avenue @ Mads [Roma, 9/Aprile/2009]

598

Qualcuno non c’è stasera. Detto questo esco di casa poco dopo che ho appena sentito l’ennesima scossa di terremoto, una delle più forti di questi giorni, ma oramai ci si abitua anche a questo e non tremo più come una foglia come era accaduto le prime volte. Inoltre il concerto stasera degli Speedmarket Avenue, nella serata targata Frigo Pop, è la terapia giusta per rasserenarmi. Il sestetto svedese l’anno scorso ha pubblicato un album delizioso per la spagnola Elefant Records, ‘Way Better Now’ (l’esordio è invece datato 2004), un misto tra Belle And Sebastian, Arab Strap, flower pop del più aggraziato e dolci melodie anni ’50/’60. E’ stato uno dei dischi che più ho ascoltato l’anno scorso e che continuo a consumare giorno dopo giorno, sognando gite in bicicletta senza le mani sul manubrio.

E’ il Mads che accoglie placidamente gli svedesi, supportati da due band romane, Par. Sec e Formanta. I primi me li perdo e un po’ mi spiace perchè non li vedevo da 3-4 anni e li pensavo sciolti. Peccato. I Formanta sono stati a dire il vero deludenti. Ritrovo il chitarrista degli Shadow Line ma, oltre a un normale indie rock energico, non rimane altro da ricordare.

Gli SM sono timidissimi e vestiti molto da nerds, look del tipo “la prima cosa che ho trovato pulita nella borsa” e capelli pettinati con amore, ma malamente. La cantante sfoggia dei jeans alti attillati, All Stars sporche, un’acconciatura fanfarona e un gilet aperto sulla schiena. E’ carina. Forse. L’inzio è affidato a ‘Don’t Fall In Love’, il nuovo singolo, la suonano un po’ fiacca. Potevano inoltre evitare di scegliere ‘Sirens’ come secondo brano, sarebbe stato perfetto farlo in chiusura. La cantante ha uno strano modo di tenere le mani mentre canta, così come di muoversi, sgraziatissima ma allo stesso tempo fascinosa. Poi è la volta di tutte le altre del disco quindi ‘Accident’, con la sua caldissima tromba e ‘Tell Me No’ che lascia senza respiro perchè Sibille Attar la canta con un lirismo assoluto. ‘Englightened & Left-Wing Indeed’ è una delle mie preferite del disco, a causa della voce stramba di Sibille, così come ‘No Drama’, canzoni semplicemente perfette che non smetti mai di ascoltare, di quelle che appena finite le rimetti altre cinque volte, solari, belle, semplici. Tutto merito del songwriting del cantante-chitarrista Isak Klasson. E poi sul finale i due gioiellini del disco: ‘The State Of Harmony’ la canto tutta e mi sento benissimo, le sue parole sono quelle che ci vogliono in questi giorni tristi, e poi quella che per me è la canzone pop perfetta di questi anni: ‘Way Better Now’. Applausi fortissimi e urli alla fine dell’esecuzione certificano che non è solo un mio pensiero. Troppo breve però il concerto. Hanno fatto nove brani dei dieci presenti sul disco, tralasciando tra l’altro ‘Less Than Ok’. Maledetti. Oggettivamente il concerto è stato non eccellente. Non sono una band che si fa notare per presenza scenica, per sicureza sul palco e sulla strumentazione, anzi sono un po’ impacciati ma chi conosceva tutte le canzoni a memoria, cioè io, è rimasto contento e si è divertito. E va bene così. Corro al banchetto, prendo il vinile, due 45 giri, esco dal Mads, la serata è tipeida, primaverile, mi va quasi di sorridere stasera. Almeno fino a che non tornerò a casa e non leggerò di altre notizie di disperazione.

Dante Natale

2 COMMENTS

  1. A me sono piaciuti più i gruppi di apertura che gli Speedmarket, un po’ troppo impacciati e monotoni.. sembravano quasi scontenti di essere lì.
    Ho preso il disco dei Formanta! perchè dal vivo mi sono piaciuti parecchio (è vero, è indie rock energico, ma di quello fatto -davvero- bene). Peccato che ti sei perso i Par.Sec. perchè a Roma, di gruppi che cantano in italiano, bravi come loro non ne esistono!

  2. Sì, concordo sul fatto che gli Speedmarket fossero impacciati. I Par Sec li ho visti molte volte in passato, non pensavo essitessero ancora. Sui Formanta invece il mio giudizio rimane negativo, ma sono opinioni. Ciao.

Commenta

Please enter your comment!
Please enter your name here