Speciale Natale 2018. Christmas music guide.

632

Per non ritrovarci ancora l’immagine flaccida di Michael Bublè fuori alla porta di casa e la solita macchietta filo-americana di Christian De Sica a girare vorticosamente nella testa. Una piccola guida, un piccolo rifugio nei giorni di festa dove ristorare l’anima tra una classifica di fine anno e un panettone attaccato dai conservanti. Un riepilogo curioso di come il mondo della musica omaggia anche quest’anno il santissimo Natale tra manciate di classici fuori dalla “norma” e altri standard decisamente da riscoprire. Dunque niente vedemecum all’acquisto di box, cofani, cofanetti, scatole, buste a sorpresa, ristampe, rispolveri, fondi di magazzino, grammature viniliche da primato, inutilità assortite. Mettetevi comodi in poltrona con una bella ciotolina di noci e nocelle e tanti auguri!

Aidan Moffat & RM Hubbert > Nuova collaborazione per la coppia scozzese che il 7 dicembre ha pubblicato ‘Ghost Stories for Christmas’ via ROCK ACTION Records. Il singolo che ha anticipato è ‘Only You‘ degli Yazoo.

America > Una band davvero inutile. Che non molla (più). ‘Holiday Harmony‘ il disco di Natale!

The Beths > In Nuova Zelanda si festeggia anche con i Beths e la loro versione di ‘Have Yourself A Merry Little Christmas‘. Dolcissima.

Bubble & Squeak > Cioè un pezzo delle Girl Ray e un pezzo dai The Boy Least Likely To. Il brano caldo caldo è ‘The Christmas Stick‘.

Phoebe Bridgers > La super impegnata Bridgers non si risparmia neanche per Natale. Ecco la personale cover di ‘Christmas Song‘ (della band McCarthy Trenching) in cui compare il grande Jackson Browne.

Eric Clapton > Operazione nostalgia + cassa per il musicista britannico che il 12 ottobre ha dato alle stampe ‘Happy Xmas’. ‘White Christmas‘ il simpatico video.

Confidence Man > ‘Santa’s Comin’ Down The Chimney‘ è il regalino electro pop della band australiana. Svagati e sbilenchi.

Def Leppard > Terza giovinezza per la band inglese che anche sotto le feste non si fa mancare il pensierino. ‘We All Need Christmas‘.

The Dollyrots > La band californiana ci regala 5 classici in 3 minuti! ‘The Dollyrots Do Christmas‘.

Greg Dulli > ‘Have Yourself A Merry Little Christmas‘.

Gurr & Eddie Argos > Il duo berlinese + il ricicciato Eddie Argos (Art Brut). Collaborazione natalizia che si traduce nell’EP ‘Christmas Business’ via Duchess Box Records. ‘Christmas Holiday‘ per servirvi.

Josh Homme > Un 7″ prezioso. Il leader dei QOTSA sul lato A regala ‘Silent Night‘ in compagnia di C.W. Stoneking, mentre sul lato B è assieme alla moglie Brody Dalle per ‘Twas the Night Before Christmas‘. I proventi andranno alla Sweet Stuff Foundation e a Support Act.

John Legend > Il suo primo album natalizio. ‘A Legendary Christmas‘ pubblicato il 26 ottobre e supportato da un tour. Ospiti Stevie Wonder e Esperanza Spalding.

Ingrid Michaelson – ‘Ingrid Michaelson’s Songs For The Season’ lanciato da ‘Looks like a Cold, Cold Winter‘.

JD McPherson > ‘SOCKS’ l’album uscito il 2 novembre per il retro maniaco McPherson. ‘Hey Skinny Santa!‘ il brano da ballare in compagnia.

Miley Cyrus, Mark Ronson, Sean Ono Lennon > ‘Happy Xmas (War is Over)‘ rimane il classico dei classici. E la Cyrus con un pezzo di famiglia riesce a non far rimpiangere troppo l’originale.

The Minus 5 > Dolcissima ‘Christmas in Antarctica‘ con la guest eccezionale di Ben Gibbard.

Jamie Morrison > Il batterista degli Stereophonics e un’intima strenna a cui collabora Sam Semple. ‘Christmas Song‘.

Nina Nastasia > Chi si rivede! La cantautrice californiana (ferma discograficamente al 2010) ritorna con una piccola gemma natalizia. A voi ‘Handmade Card‘.

Pale Waves > Per Spotify’s Singles series la band di Manchester si cimenta con un classico del pop natalizio: ‘Last Christmas‘ dei Wham!

Katy Perry > Un’esclusiva di Amazon Music per l’indefessa Perry che regala ai fan ‘Cozy Little Christmas‘.

Steve Perry > L’ex frontman dei meravigliosi Journey si regala il classico ‘Have Yourself A Merry Little Christmas‘.

Phosphorescent > Dal suo ultimo album ‘C’est La Vie’ ecco ‘Christmas Down Under‘. Tutto fa brodo.

Robyn > E poi ancora ‘Last Christmas‘ (che capolavoro senza tempo!) qui in versione sottrazione by Robyn a BBC Radio 1 Live Lounge.

William Shatner > Il capitano Kirk ci riprova. E lo fa circondandosi di grandi nomi. ‘Shatner Claus’ vede infatti anche la presenza di Henry Rollins, Brad Paisley, Todd Rundgren, Rick Wakeman, Judy Collins, Iggy Pop, Ian Anderson, Billy Gibbons. Con Iggy il brano ‘Silent Night‘.

Slow Dancer > L’australiano Simon Okely si cimenta con una raffinatissima versione di ‘Wonderful Christmastime‘ griffata McCartney.

SOAK > Intima e dolcissima la versione di Bridie Monds-Watson del classico di Chris ReaDriving Home for Christmas‘.

The Staves > Le sorelline inglesi ci deliziano con ‘Home Alone, Too‘.

Sufjan Stevens > ‘Lonely Man of Winter‘ rispunta fuori dal cilindro di Stevens quasi dodici anni dopo averla donata al Xmas Song Xchange Contest poi vinto da Alec Duffy.

Taken By Trees > Brano originale ‘Holiday‘ per la raffinatezza del progetto di Victoria Bergsman (The Concretes). Il risultato? CAPOLAVORO!

The Voidz > Julian Casablancas rispolvera una versione demo del 2015 dello standard ‘I Wish It Was Christmas Today‘. A Natale tutto fa brodo.

Wavves > Si chiama ‘Emo Christmas‘ il regalo di Natale firmato Nathan WilliamsStephen Pope. Un EP a due tracce che esce via Ghost Ramp.