Scott Kelly + Mombu @ CSA Lazzaretto [Bologna, 26/Febbraio/2011]

417

Insieme a Steve Von Till ed Dave Edwardson, Scott Kelly è uno di fondatori dei Neurosis, band post metal californiana. Produce due album da solista: ‘Spirit Bound Flesh’ (2001) e ‘The Wake’ (2008). Poche altre collaborazioni, di cui la più importante è con i Blood & Time. C’è grande attesa per questo tour lontano dai Neurosis, visti qualche mese fa a Minehead (UK) durante l’All Tomorrow’s Parties. Non che ci si aspettasse granché di particolare, ma neanche quanto ascoltato e visto al CSA Lazzaretto. Arrivo in grande anticipo e mi trovo davanti il una struttura circolare ad un piano. Prima di entrare, penso tra me e me “beh, sicuramente ci sarà una sala concerti posta sotto terra”. E invece no. Quella casupola era il CSA Lazzaretto: circa 70 metri quadrati di spazio per tutto.

Comincia ad affluire gente verso le 22.00. Dopo circa mezz’ora scopro che il gruppo spalla sono i Mombu, nuovo progetto di Luca T. Mai (Zu) e Antonio Zitarelli (Neo) che percorre sonorità di matrice africana mescolate a sonorità violente e sincopate come nella migliore tradizione jazz-core. Eseguono pochi pezzi per uno show che devo dire è stato strepitoso, anche considerando che il tutto è stato creato dal folle sax di Mai e la bizzarra, minimale e tribale batteria di Zitarelli. Verso le 22.50, risolto qualche inconveniente tecnico con la chitarra di Scott, inizia il repertorio del frontman dei Neurosis. Si tratta di una serie di ballate che traggono spunto dagli album solisti, ma anche da un repertorio intimo e a quanto pare inedito. Si accompagna con una chitarra acustica e ci svela un lato meno selvaggio di quello che conosciamo quand’è in compagnia dei Neurosis. Ma già al quinto pezzo sale un po’ di noia per la ripetitività dei pezzi, scontatezza, nonché banalità dei riff. L’esecuzione non è male ma le mani tradiscono una certa improvvisazione. Non ce ne voglia Scott , ma sicuramente lo preferiamo quando, insieme a al resto dei Neurosis erge invalicabili muri che schiacciano e annichiliscono le nostre orecchie. Un po’ come all’ATP Festival.

Andrea Rocca

Setlist
No More Life
Minkions
A Lesson
Imbecille
Green Shit
Sx Tx Sx Dx
When I
Ego Of A Shadow
Shit Man
Alcoholic
Encore
Green Shit

Commenta

Please enter your comment!
Please enter your name here