Sasha Spielberg: Buzzy Lee

1091

Partiamo dai genitori. La mamma è Kate Capshaw, 64enne attrice texana, che sul set di “Indiana Jones e il Tempio Maledetto” conosce Steven Spielberg con il quale convolerà a nozze nel 1991. Tra figli precedentemente adottati e figli avuti dall’unione se ne contano ben sette. Due di questi oggi fino a un paio d’anni fa si sono fatti chiamare Wardell, già conosciuti come Brother/Sister, con un album all’attivo (‘The Accidental Zoo’) uscito nel 2011. Lei è Sasha Rebecca (classe ’90, appare in un paio di pellicole del papà come “The Terminal” e in un Indiana Jones recente, oltre a “Munich”, “The Company Men”…) lui è Theo, figlio adottivo della Capshaw avuto prima del matrimonio con il regista americano, che prenderà lo stesso cognome di famiglia. Sasha e Theo Spielberg arrivano da Los Angeles, dopo aver pubblicato il singolo ‘Opossum’ e l’EP ‘Brother/Sister’ nel febbraio 2015 hanno debuttato con ‘Love/Idleness’ fuori per la Roc Nation di Jay-Z. Amati da Zooey Deschanel, sono stati artefici di melodie pop dreamy raffinate come se Jenny Lewis si fosse messa al sole ascoltando Patrick Riley e Alaina Moore.

Sasha Spielberg – dopo aver preso parte al recente film “The Post” – “rivampa” oggi come Buzzy Lee con un EP – ‘Facepaint’ – pronto per il 27 aprile via Future Classic prodotto da Nicolas Jaar. Il disco è anticipato dal singolo ‘Coolhand‘. L’artista racconta: “I wanted to write a song about how our self-worth is so wrapped up in the ways we present ourselves on social media. There’s this constant hunger for validation, and it takes a toll — it’s all nonsense but we do it anyway. We learn which parts of us are the parts that people want the most, and we give it to them when we need to make ourselves feel whole. Anyway, I just posted a new pic on Instagram so please go like it ;-)”.