Ron Sexsmith: il nuovo album

136

E mentre tutto il mondo si interroga su ben altre questioni discografiche, in sordina, come sempre nella sua lunga carriera, ritorna il canadese Ron Sexsmith. 53 anni, e sembra ieri, dall’Ontario, Ronald Eldon come recita l’anagrafe, già a 17 anni è nel giro dei club della sua città, lo chiamano “The One-Man Jukebox” per la capacità di riproporre più o meno qualsiasi brano, qualsiasi richiesta. E’ una carriera folgorante, gratificante, Elvis Costello è il primo ad innamorarsene, e negli anni questo ragazzone un po’ paffuto e dalla faccia buona, verrà stimato e/o coverizzato da una pletora di artisti del calibro di Ray Davies, Elton John, Paul McCartney, Steve Earle, Sheryl Crow, Rod Stewart, K.D. Lang, Feist, Nick Lowe, Katie Melua, Michael Bublè, finanche Chris Martin dei Coldplay (che sia una delle sue ispirazioni più grandi? Ascoltare per credere). Nel 2010 gli viene dedicato il documentatio “Love Shines” diretto da Douglas Arrowsmith e presentato al Festival di Vancouver. Ron Sexsmith torna con l’album numero 15 ‘The Last Rider’ a due anni da ‘Carousel’ e a quattro dallo straordinario colpo di coda ‘Forever Endeavour’. Il disco esce il 21 aprile via Warner Canada ed è stato co-prodotto con Don Kerr. ‘Radio‘ il primo singolo.

Commenta

Please enter your comment!
Please enter your name here