Neneh Cherry: in Italia

1214

Dopo un maestoso passato giovanile (la troviamo infatti “dentro” The Slits, New Age Steppers, Buffalos, Rip Rig + Panic e nei sottovalutati Float Up CP) ed il successo su larga scala tra la fine degli anni ’80 e la prima metà dei ’90, Neneh Cherry si era solo apparentemente eclissata rimanendo invece attiva in decine di collaborazioni (dai Groove Armada ai Teddybears, da Timo Maas a Craig Armstrong, giusto per citarne alcune) e in altri ottimi progetti come i più recenti a nome cirKus e The Thing. Poi nel 2014 ecco ‘Blank Project’ (si legga anche Four Tet), arrivato a 18 anni dal terzo ed ultimo solista ‘Man’ via Smalltown Supersound. Nel 2015 ha invece collaborato con Dev Hynes (Blood Orange) al brano ‘He She Me’, Afrika Baby Bam e Adrian Sherwood. L’anno seguente con Loco Dice. A tre anni dalla release ufficiale a inizio agosto è tornata alla grande con il singolo ‘Kong‘ prodotto da Four Tet + 3D (Massive Attack). Poi ecco l’annuncio del nuovo album ‘Broken Politics’ spinto da ‘Shot Gun Shack‘ che sarà fuori il 19 ottobre via AWAL Recordings. Gradito ritorno per un’unica data a febbraio.

“I like writing from a personal perspective, and the time we live in is so much about finding your own voice. People have been left feeling misheard, misunderstood, and disillusioned. What the fuck can I do? Maybe politics starts in your bedroom, or your house a form of activism, and a responsibility. The album is about all of those things: feeling broken, disappointed, and sad, but having perseverance. It’s a fight against the extinction of free thought and spirit.”

27 febbraio @ Circolo Magnolia/Milano