Morte Scott Weiland: UPDATE

1085

Non si è ancora spenta l’eco della morte di Scott Weiland – deceduto nel sonno per arresto cardiaco – che arriva la notizia dell’arresto per possesso di cocaina del bassista dei Wildabouts Tommy Black. La polizia avrebbe trovato un piccolo quantitativo della sostanza stupefacente sul bus e nella stanza dove è stato ritrovato morto il cantante californiano. “Black has been arrested and booked for fifth degree felony possession of drugs by the Bloomington Police Department in Minnesota”.

UPDATETommy Black è stato rilasciato nella serata di venerdì (il giorno dell’arresto) – “pending further investigation”. Intanto per i risultati dell’autopsia dello sfortunato singer ci vorrà ancora del tempo “We could be looking at four to eight weeks”. Nel bus della band sono state ritrovate – “2 bags of a white substance. They’ve already said that substance tested positive for cocaine” – oltre a “Xanax, 2 different brands of sleeping pills, Buprenorphine, a synthetic opiate painkiller, and Viagra. There was also Ziprasidone which is used to treat bipolar disorder and schizophrenia”.

Commenta

Please enter your comment!
Please enter your name here