Molly Burch – Please Be Mine

217

Da Los Angeles ad Austin. Il Texas e poi la Captured Tracks. Quei suoni. Quella nostalgia. E il background dell’adolescenza californiana tra i solchi graffiati dei dischi di Nina Simone e Patsy Cline. La piccola Molly ha una voce più grande della sua età, un piglio più importante dello sguardo dei suoi occhi belli. E poi Molly ha dieci brani dondolanti, sospesi, languidi e appassionati. Pop romantico – come è fieramente scritto nelle “informazioni” social – trainato da due singoli d’amore e ricordi (‘Downhearted’ e ‘Try’) che entrano diretti nella classifica dell’anno. ‘Please Be Mine’ conferma e testimonia ancora una volta dove l’America può dirsi assoluta maestra = nella tradizione. Idillico rapporto carnale con in sottofondo ‘Please Be Mine’. Un’esperienza. (ET)

Captured Tracks

REVIEW OVERVIEW
Total
80 %
Condividi
Articolo precedenteButch Trucks – RIP
Articolo successivoNERDS ATTACK! STORY

Commenta

Please enter your comment!
Please enter your name here