Miley Cyrus: il nuovo album

783

Un anno e mezzo fa allo Staples Center di Los Angeles, durante il suo Bangerz Tour, Miley Cyrus invitava sul palco un “pezzo” dei Flaming LipsWayne Coyne e Steven Drozd – per eseguire ‘Yoshimi Battles the Pink Robots’. Un bel modo per i Lips di festeggiare i 30 anni di attività soprattutto pensando ad un pubblico che forse per la prima volta ascoltava quella canzone. La collaborazione che sembrava un’autentica eccezione si è invece rivelata qualcosa di più. Dopo averla “chiamata” per l’album ‘With a Little Help from My Fwends’, Wayne Coyne a maggio annunciava di aver rinnovato l’amichevole joint venture per un nuovo progetto (mixaggio ad Oklahoma City), un disco con sette brani scritti e registrati durante il 2014. Il leader dei Flaming Lips (sempre al lavoro con il fido Drozd) raccontava a Billboard: “We’ve just been getting in each other’s worlds. We text every day sometimes three times, sometimes a thousand. She does the pop thing so great, so it still feels pop, but a slightly wiser, sadder, more true versino. Some of it reminds me of Pink Floyd and Portishead. E ancora sulla Cyrus: “I saw her a couple times where she was overcome with emotion, like when her dog died. That really pierced me. She realizes she’s Miley Cyrus, but she doesn’t act like she’s all powerful. She can f—ing sing. She can do 100 takes, and they’ll all be different and good. Her studio is just a little room with a desk and Miley was sitting there mixing. I was like, ‘I can’t picture Beyoncé doing this!’ It’s not a ­putdown of Beyoncé. I just don’t see her recording her own vocals and then EQ’ing it. It’s so punk rock”.

Quattro mesi dopo è arrivato il risultato. Proprio in concomitanza con la partecipazione coloratissima e numerosissima (31 i ballerini ad accompagnarla nella sua performance) agli stucchevoli MTV Video Music Awards 2015, Miley Cyrus annuncia il nuovo album a due anni da ‘Bangerz’. Ecco allora le 23 tracce di ‘Miley Cyrus and Her Dead Petz’ nelle quali figurano come ospiti anche Big Sean, Ariel Pink, Sarah Barthel dei Phantogram. Il tutto ovviamente co-scritto e co-prodotto con la famiglia dei Flaming Lips. ‘Dooo It!‘ il primo singolo. Sul sito ufficiale il disco in ascolto. E qui tutti i credits.