Lux Interior: a tribute

1250

Il 4 febbraio del 2009, alle 4:30 del mattino al Glendale Memorial Hospital, Lux Interior ci lasciava. Un vuoto incolmabile, un artista indimenticabile, un’ispirazione costante per tanti, tutti, nessuno escluso. Sette anni durante i quali anche su queste pagine l’impronta è stata praticamente indelebile se è vero che la notizia riguardante quel tragico giorno rimane uno degli articoli più letti in assoluto del nostro sito, ma non solo, perchè i contatti si rinnovano costantemente, come se là fuori si sentisse il bisogno di leggere ancora del fenomeno Erick Lee Purkhiser, come se non si volesse accettare che lui, LUX, non c’è più, in attesa chissà di qualche nuovo aggiornamento. Chi è cresciuto con i Cramps, chi li ha scoperti più tardi, chi invece ci è arrivato solo l’altro ieri, sa benissimo di cosa stiamo parlando. Guida spirituale e artista amatissimo da una miriade di colleghi illustri: da Alex Chilton a Jon Spencer, dai White Stripes a Jim Reid, da Sonic Boom agli Horrors, dai B-52’s ai Butthole Surfers… e potremmo continuare ancora per un’altra dozzina di righe fitte fitte. “Lux was a fearless frontman who transformed every stage he stepped on into a place of passion, abandon, and true freedom. He is a rare icon who will be missed dearly”. Quel vecchio cuore malandato, quell’aorta ballerina, non ne ha voluto sapere di resistere oltre quel maledetto 4 febbraio 2009. Appena tre anni prima i Cramps avevano dato l’addio live alla House of Blues di Anaheim in California, quella California che 35 anni addietro li aveva battezzati nell’assolta Sacramento. “It’s a little bit like asking a junkie how he’s been able to keep on dope all these years, It’s just so much fun. You pull into one town and people scream, ‘I love you, I love you, I love you.’ And you go to a bar and have a great rock ‘n’ roll show and go to the next town and people scream, ‘I love you, I love you, I love you, I love you.’ It’s hard to walk away from all that”. Per non dimenticare.

Emanuele Tamagnini

Commenta

Please enter your comment!
Please enter your name here