Luna: reunion e scatola preziosa

1150

Siamo sicuri di non essere tacciati di eresia se affermiamo che i Luna sono una delle band più sottovalutate degli ultimi 20 anni (almeno). Una discografia magnifica per la seminale formazione di New York, nata all’indomani della fine dei Galaxie 500 per mano di Dean Wareham, Stanley Demesky dei Feelies e Justin Harwood dei Chills. Line-up che poi cambierà e intorno a Wareham troveranno spazio Lee Wall, Sean Eden e la splendida compagna Britta Phillips (che arrivava dai Belltower formazione shoegaze della grande mela da riscoprire in toto, i due convoleranno a nozze nel 2007). Vita artistica dal 1991 al 2005, sette album in archivio, tra questi da avere anche a costo di un rosso in banca: ‘Lunapark’, ‘Bewitched’, ‘Penthouse’, ‘Pup Tent’, ‘Romantica’. (Indie)dream-pop all’ennesima potenza come se i Go-Betweens avessero affittato casa a Parigi per incontrare Serge Gainsbourg e Jim Morrison nello stesso hotel dei Television. Una volta il Rolling Stone scrisse: “the best band you’ve never heard of”. Dopo le date consumate ad aprile in Spagna qualche data estiva in UK e poi USA a ottobre. Intanto eccoli annunciare l’uscita del prezioso box set ‘Luna: Long Players (92-99)’ che arriverà entro la fine dell’anno via Captured Tracks. “In addition to the five reissued vinyl LPs, the box set will contain a sixth record, called Rarities, that compiles demos and B-sides. The box set also features a 12×12 book with an interview with Dean Wareham conducted by director Noah Baumbach”.