King Krule

1349

Il nome è quello del personaggio King K. Rool protagonista del videogame della Nintendo “‪Donkey Kong Country‬” (“Imagine a king crawling through the city on his hands and knees. It’s aristocracy at the very bottom”). Se non si conoscesse l’età – incredibilmente solo 19 anni al momento del break artistico datato 2014 – la voce di Archy Marshall aka King Krule (precedentemente usa gli pseudonimi Zoo Kid, DJ JD Sports, Edgar The Beatmaker), farebbe pensare ad un attempato soul singer. Invece il calore, il colore profondo, la sorprendente padronanza musicale, appartengono a questo smilzetto pel di carota che dopo un EP omonimo ha debuttato per la True Panther Sounds di New York. Ma per King Krule lasciate da parte il termine “indie”, le sconsiderate spinte promozionali figlie dell’hype a tutti i costi, dell’hipsteraggio più disgustoso, delle patine superficiali, delle prime pagine di copertine improbabili. ‘6 Feet Beneath The Moon’ (esordio 2013) è nostalgia pura. Il tutto torna lega gli anni ’50 di Gene Vincent all’immagine di un colosso come Joe Strummer, che flirta con Billy Bragg, mentre Edwyn Collins scrive sullo spartito. Ha ascoltato tonnellate di jazz standard e i suoi eroi personali rispondono al nome di Ian Dury, Josef K, DNA, James Chance, Eddie Cochran e Malcolm Owen dei sottovalutatissimi Ruts (la mamma di Archy aveva una relazione con il batterista della punk band londinese, riattivata qualche tempo fa). Due anni dopo il secondo capitolo griffato a suo nome ‘A New Place 2 Drown’ condiviso con il fratello Jack (“art book that documents Archy and his brother Jack’s lives in south London…”). Nel 2016 infine Marshall era tornato come The Return Of Pimp Shrimp con il brano ‘Feel Safe 88 (Just Say No)’ e più recentemente compare nel nuovo singolo dei Mount Kimbie ‘Blue Train Lines’. Ora siamo alla rentrée vera e propria. Arriva il nuovo singolo ‘Czech It Out‘ che ha anticipa to il nuovo album ‘The Ooz’ fuori il 13 ottobre via True Panther Sounds/XL. Quindi l’annuncio di un tour europeo con un’unica data italiana. ‘Dum Surfer‘ il secondo singolo. ‘Half Man Half Shark‘ il terzo.

Commenta

Please enter your comment!
Please enter your name here