Kate Earl: torna la ragazza di Chugiak

425

Dear Friends, Fans and Loved ones. This is a proud moment for me. Just about a year ago I was selling my guitar to make ends meet for my baby and I. Today my album ‘Stronger’ has debuted. It’s been a humbling and empowering journey. Thank you for everything you do and give that has kept me inspired, kept me singing… Special thanks to those who reminded me to never surrender, never give up. This album is for you – Kate”. Solo per questa candida ammissione Kate Earl meriterebbe tutte le attenzioni del mondo. E noi siamo qui anche per questo. ‘Stronger’ è il terzo album (primo per Downtown Records) di questa bellissima ragazza di Chugiak, Alaska, da qualche tempo ormai residente in California, in quella Laurel Canyon che ha assistito anche al lavoro di monumenti come Fleetwood Mac e Rolling Stones, ispirazione determinante per il sound meravigliosamente “pop rock” ormai definito con estrema sapienza. I tratti somatici, quel taglio d’occhi così particolare, ed un sorriso splendente, fanno della Earl una potenziale regina a ricalcare le orme di autentiche pagine di storia chiamate Joni Mitchell, Stevie Nicks e perchè no anche Linda Ronstadt. Profumi d’autenticità ormai dimenticata, il rock americano come c’era una volta, rootsy, classico, sognando la West Coast. Il prossimo tour iuesei la vedrà protagonista aprire per Matchbox Twenty e Goo Goo Dolls… ritorno al futuro.

Guarda ‘One Woman Army’

 

Commenta

Please enter your comment!
Please enter your name here