I 20 dischi peggiori del 2013

1041

Anticipata da circa due mesi e aggiornata costantemente durante le ultime settimane, ecco la lista (alfabetica) delle 20 peggiori uscite del 2013, messa su carta bianca dal nostro caro Giudice Talebano con l’aiuto (percentualmente basso ma prezioso) dei collaboratori di Nerds Attack! chiamati a dare 1 preferenza in sede di Top 5 (leggi). Se avessimo voluto adottare a questi nomi un ordine di (de)merito sicuramente al primo posto avreste trovato gli MGMT. Ma è quasi Natale e non siamo poi così cattivi come sembra. Buona lettura!

Adam Green/Binki Shapiro (‘s/t’)
Asia Argento (‘Total Entropy’)
Johnny Borrell (‘Borrell 1′)
Chvrches (‘The Bones Of What You Believe’)
Cut Copy (‘Free Your Mind’)
Empire Of The Sun (‘Ice On The Dune’)
Editors (‘The Weight Of Your Love’)
The Fratellis (‘We Need Medicine’)
Glasvegas (‘Later… When The TV Turns to Static’)
Hurts (‘Exile’)
MGMT (‘MGMT’)
Neon Neon (‘Praxis Makes Perfect’)
Panic! At The Disco (‘On Too Weird to Live, Too Rare to Die!’)
Poni Hoax (‘A State Of War’)
The Strokes (‘Comedown Machine’)
The Spinto Band (‘Cool Cocoon’)
Washed Out (‘Paracosm’)
White Lies (‘Big TV’)
Yeah Yeah Yeahs (‘Mosquito’)
Yuck (‘Glow & Behold’)

3 COMMENTS

  1. Aggiungerei “Direct Hits” dei Killers, anche se non è un album di inediti concorre comunque per il peggiore del decennio…

  2. Perfettamente d’accordo su tutti, tranne forse per gli Yeah Yeah Yeahs che non (mi) fa così schifo alla fine. Registro grossa delusione per la fine prematura degli Yuck.

Commenta

Please enter your comment!
Please enter your name here